UCRAINA: ALTA TENSIONE SUL CAMPO, OGGI VERTICE A GINEVRA

ucrainaVertice oggi a Ginevra sulla crisi Ucriana, dove ci saranno Russia, Stati Uniti, Unione europea e Ucraina. Le posizioni tra Occidente e Russia rimangono molto distanti. Tra le richieste che avanzerà Kiev a Ginevra c’è il ritiro delle truppe russe dalla Crimea e dal confine ucraino e la revoca dell’autorizzazione del Senato di Mosca all’uso dell’esercito in Ucraina. La Nato intanto annuncia il rafforzamento dei “dispiegamenti via terra, aria e mare” nell’Europa orientale

      Nel paese intanto la tensione è altissima: ieri sera ci sarebbero stati 3 morti e alcuni feriti in seguito a scontri armati tra le forze di polizia ucraina e quelle dei filorussi scoppiati ieri sera e proseguiti nella notte a Mariupol, nella regione ucraina orientale di Donetsk. A dirlo su Facebook il ministro degli Interni di Kiev Arsene Avakov. I morti e i feriti, secondo Avakov, sono tutti del fronte filorusso. Secondo la sua versione, ieri sera 300 sconosciuti armati hanno preso d’assalto la sede delle truppe del ministero dell’interno di Mariuopol, città sul Mar Nero ad una trentina di chilometri dal confine con la Russia, tentando di sfondare la porta d’ingresso, lanciando bottiglie molotov e chiedendo la consegna delle armi.

In Ucraina è quindi in corso una guerra civile? Con noi il giornalista de “Il Manifesto” Matteo Tacconi. Ascolta

Radio Onda d'Urto Creative Commons Attribution: Non Commercial, No Derivative, Works 2.5 Italy License