AA.VV., Maledetta Fabbrica. Il lavoro uccide – In un cantiere, alla guida di un tir o in una fabbrica, la vita umana è il bene meno tutelato.

Cinque autori – Danieli Biacchessi, Alfredo Colitto, Patrick Fogli, Jean-Pierre Levaray e Valerio Varesi – raccontano altrettante storie intorno a un’unica realtà: di lavoro si muore tutti i giorni. Semplice la ragione: che siano tempi
di economia che tira o di crisi, il profitto e la sua salvaguardia surclassano qualsiasi investimento volto a tutela della sicurezza e dell’incolumità dei lavoratori. I quali, ingabbiati dalle necessità quotidiane, non hanno altra scelta che sottostare. Italiani o stranieri, qualificati o generici, esperti o appena arrivati: non fa differenza, per loro l’unico modo di tirare avanti è lavorare. E rischiare di non tornare a casa la sera.

——————————————–
AA.VV., Maledetta Fabbrica. Il lavoro uccide – In un cantiere, alla guida di un tir o in una fabbrica, la vita umana è il bene meno tutelato.
Collana Senza finzione, Stampa Alternativa, 2010
——————————————–

L’opera viene rilasciata sotto licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate.

Il testo integrale è disponibile in formato PDF (416 KB). Per aprirlo occorre Adobe Acrobat Reader, software gratuito.

Download (PDF, 416KB)