Camillo Berneri – Il lavoro attraente – PDF

Quando lessi su «La lotta umana», rassegna anarchica che Luigi Fabbri diresse in Parigi, un accurato, acuto ed organico studio di Torquato Gobbi sul problema della Razionalizzazione del Lavoro, avrei voluto essere in condizioni di ristamparlo in opuscolo. E sarei felice di veder pubblicata la traduzione italiana del «Desarollo del Trabajo Humano» del prof. Nicolai, nonchè altre monografie di parte nostra, o alle nostre idee inspirantesi, che trattano del lavoro in rapporto all’uomo.
In questa vigilia di cataclismi sociali e fra tanto imperversare di socialismo statolatra, di comunismo autoritario e semplicismo economicista, sarebbe compito specifico degli anarchici porre in termini concreti e chiari il problema della disciplina del lavoro; problema che, come qualsiasi altro problema sociale, va aggiornato in base alle nuove tendenze tecniche, alle nuove esperienze economiche, fisiologiche e psicologiche, nonchè ai problemi che si vanno man mano affacciando in seguito a questa o quella corrente determinatasi in seno al proletariato industriale.
Bisogna che l’Anarchismo precisi, fisse restando le grandi linee tendenziali e le finalità ultime, i mezzi e i metodi del suo divenire come ordine nuovo. Quale attività più universale del lavoro? Quale problema più vasto e più ricco di interferenze con tutti gli altri problemi di quello del lavoro? Leggi economiche, leggi fisiologiche, leggi psichiche: quasi tutta la società e quasi tutto l’uomo sono in gioco in quest’attività, che ancor oggi è una pena, ma che domani diventerà la suprema delle dignità umane.

Download (PDF, 170KB)