Carla Ravaioli

sen. Carla Ravaioli
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascitaRimini
Titolo di studiolaurea in Lettere
Professionegiornalista
LegislaturaVIII
GruppoSinistra Indipendente

Carla Ravaioli (Rimini, 15 gennaio 1923) è una giornalista, saggista e politica italiana.

Note biografiche[modifica | modifica sorgente]

Laureata in Lettere all’Università di Bologna con una tesi in Storia dell’Arte su Guido Cagnacci, discussa con Roberto Longhi. Ha vissuto a Milano dai primi anni Cinquanta al 1970, quando si è trasferita a Roma.

Attività professionale e pubblicistica[modifica | modifica sorgente]

Giornalista e saggista di lungo corso, ha scritto per numerosi quotidiani e riviste tra cui Il Giorno, L’Europeo, Il Messaggero, La Repubblica, il manifesto, Liberazione, Critica Marxista, Carta, Tempi moderni, La Critica Sociologica, Quaderni Piacentini, Rinascita, Rocca, Aprile e Decrescita e collabora con la RAI.

Nei primi decenni della sua attività si è occupata soprattutto della condizione femminile. In seguito, pur mantenendo sempre presente e centrale nelle sue riflessioni il problema-donna, ha esteso il proprio orizzonte di ricerca all’intero modello socioeconomico oggi attivo nel mondo, soprattutto in rapporto alle questioni ambientali.

Ha svolto corsi a contratto presso le Università di Sassari sul tema “Il mercato del lavoro femminile” e di Cosenza su “Mutamento sociale e problema ambiente”. Ha condotto seminari all’Università Statale di Ancona, alla “Bocconi” di Milano e alla Terza Università di Roma.

Secondo Edoardo Salzano (Eddyburg), Carla Ravaioli: “È tra i pochissimi che hanno compreso, e tentano di far comprendere, che una delle radici principali della degradazione usque ad mortem dell’ambiente della nostra terra sta nei limiti profondissimi dell’economia: dell’economia pratica (e questo ormai molti l’hanno compreso) e soprattutto del pensiero economico. Argomentare questa convinzione e trovare nel pensiero economico classico (da Adam Smith a Claudio Napoleoni) le nascoste radici di un possibile superamento è l’impegno principale di Carla Ravaioli.”

Attività politica e istituzionale[modifica | modifica sorgente]

NeIl’VIII Legislatura è stata eletta al Senato come membro della Sinistra Indipendente. Al di fuori dell’attività istituzionale ha svolto diverse attività politiche, in particolare riguardanti la condizione femminile, l’ambiente e il rapporto economia – ambiente.

Ha partecipato all’esperienza di Controparola, attivo gruppo femminista composto da note scrittrici e giornaliste, collaborato con l’Associazione per il Rinnovamento della Sinistra, con “Rosso-Verde” e con Sinistra Europea.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • La donna contro se stessa, Laterza, Roma-Bari 1969, 2ª ed. 1977;
  • Maschio per obbligo, Bompiani, Milano 1973, 2ª ed. 1979;
  • La mutazione femminile. Conversazioni con Alberto Moravia sulla donna, Bompiani, Milano 1975.
  • La questione femminile. Intervista col PCI, Bompiani, Milano 1976, tradotto in tedesco e in greco;
  • Il quanto e il quale. La cultura del mutamento, Laterza, Roma-Bari 1982;
  • Tempo da vendere, tempo da usare, FrancoAngeli, Milano 1986, 2ª ed. 1988, 3ª ed. 1994, tradotto in tedesco;
  • Bugie, silenzi, grida. La disinformazione ecologica in un’annata di cinque quotidiani, con Enzo Tiezzi, Garzanti, Milano 1989;
  • Il pianeta degli economisti. Ovvero l’economia contro il pianeta, Isedi, Milano 1992, tradotto in inglese;
  • La crescita fredda, Datanews, Roma 1995;
  • Le 35 ore. Dialogo con Mario Agostinelli, Editori Riuniti, Roma 1998;
  • Processo alla crescita. Dialogo con Bruno Trentin, Editori Riuniti, Roma 2000;
  • Un mondo diverso è necessario, Editori Riuniti, Roma 2002;
  • Ambiente e Pace. Una sola rivoluzione, Punto Rosso, Milano 2008.

Premi[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 1966, da giornalista de L’Europeo è stata insignita con il Premiolino, l’onorificenza giornalistica più antica d’ Italia.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie



This article uses material from the Wikipedia article Carla Ravaioli, which is released under the Creative Commons Attribution-Share-Alike License 3.0.