Cecco Angiolieri – Or non è gran pistolenza la mia

Or non è gran pistolenza la mia
ch’i’ non mi posso partir dad amare
quella che m’odia e nïente degnare
vuol pur vedere ond’i’ passo la via?
E dammi tanta pena, notte e dia,
che de l’angoscia mi fa sì sudare,
che m’arde l’anima, e niente non pare;
certo non credo ch’altro ‘nferno sia.
Assa’ potrebb’uom dirm’: – A nulla giova! –
Ch’ell’è di tale schiatta nata, ‘ntendo,
che tutte son di così mala pruova.
Ma per ch’i’ la trasamo, pur attendo
ch’Amor alcuna cosa la rimova:
ch’è sì possente, che ‘l può far correndo.