Cecco Angiolieri (?) – Un mercennaio intende a grandeggiare

Un mercennaio intende a grandeggiare,
e pòggiavi sì smisuratamente,
che sofferire già nol può la gente,
veggendol così forte vaneare.
Deh fatel ritornare a vergheggiare,
come solea fare anticamente,
ché, s’i’ non sia del mi’ capo dolente,
del su’ fatto mi tien un gran cacare!
Or sentenziate s’a torto mi lagno
e se questo non è ben coral puzzo,
ch’i’ sofferisco da Lapo di Pagno:
chéd e’ vezzeggia e tiensi gentiluzzo;
or ecco febbre da fuggirne al Bagno,
a quel che vi è colà ‘n terra d’Abruzzo.