Fabio Volo

Fabio Volo nel 2013

Fabio Volo, nome d’arte di Fabio Bonetti (Calcinate, 23 giugno 1972), è un attore, scrittore, conduttore radiofonico, conduttore televisivo, doppiatore e sceneggiatore italiano[1]. Distintosi nei vari campi dei media italiani, ha da prima raggiunto il successo in radio e in televisione[2][3] per poi farsi un nome anche nel mondo del cinema e soprattutto nel campo letterario: nel 2011 i suoi romanzi sono infatti arrivati a vendere oltre 5 milioni di copie nella sola Italia[3][4].

Biografia

Fabio Bonetti nasce a Calcinate, in provincia di Bergamo, il 23 giugno 1972[1][5]. Dopo le scuole medie (odiando lo studio, non si iscrisse mai ad una scuola superiore[6]) si dedica ad alcuni lavori saltuari, tra cui il panettiere nella panetteria del padre, il batterista e una fulminea carriera da cantante (una manciata di singoli dance cantati in lingua italiana, incisi tra il 1994 e il 1995 per l’etichetta bresciana Media Records, uno dei quali intitolato Volo, da cui deriva il cognome d’arte). Nel 1996 diventa uno dei nuovi personaggi di punta a Radio Capital, di Claudio Cecchetto. Dal novembre 1998 conduce tre edizioni del programma Le Iene su Italia 1, accanto a Simona Ventura e Andrea Pellizzari.

Nel 2000 inizia l’avventura con Il Volo del mattino su Radio Deejay e pubblica il suo primo libro, Esco a fare due passi, che vende oltre 300.000 copie[7].

Nel 2001 e 2002 conduce per due edizioni il programma Ca’ Volo, in prima serata su MTV[8]. Da settembre 2001 a gennaio 2002 conduce Il volo su LA7[9]. Nel 2002 è la volta del cinema: Fabio debutta in Casomai di Alessandro D’Alatri, nel ruolo di Tommaso, accanto a Stefania Rocca. L’interpretazione gli varrà la candidatura al David di Donatello nella categoria “Miglior attore protagonista”.

Nel 2003 conduce Il coyote su MTV e pubblica il suo secondo libro È una vita che ti aspetto, uno dei best-seller dell’anno. Dello stesso anno è il suo debutto teatrale, ne Il mare è tornato tranquillo, pièce scritta e diretta da Silvano Agosti, con musiche di Ennio Morricone[10]. Nell’autunno del 2003 conduce su Italia 1 la trasmissione di seconda serata Smetto quando voglio. Della carriera televisiva in questo anno si ricordano anche due partecipazioni al programma Milano-Roma e una breve esperienza di conduttore del programma DOC 3 (Rai 3).

Fabio Volo durante una manifestazione a Roma nel 2003

Nel 2005 esce il film La febbre, sempre di D’Alatri, dove Fabio recita nel ruolo del protagonista, mentre in TV presenta Lo spaccanoci[8]. Nel 2006 viene pubblicato il suo terzo libro Un posto nel mondo.

Nell’aprile del 2006 ritorna su MTV con Italo-Spagnolo, trasmesso da un attico che si affaccia su una Rambla di Barcellona. Il bis si ha nel 2007: sempre su MTV, questa volta in diretta da Parigi (Panoramique du Funicolaire a Montmartre) con Italo-Francese. Nel 2008 è nuovamente su MTV con Italo-Americano – Homeless edition, dove, accompagnato su e giù dall’inseparabile amico Ivo, analizza la realtà socio-culturale degli Stati Uniti d’America paragonandola col suo paese di origine.

Nel 2007 è al cinema con Manuale d’amore 2 – Capitoli successivi di Giovanni Veronesi e Uno su due di Eugenio Cappuccio, con cui però collabora solo alla sceneggiatura, e di nuovo su MTV Italia con Italo-Francese, talk-show serale trasmesso da Parigi. Il 27 novembre 2007 è uscito il suo quarto libro dal titolo Il giorno in più. Nel 2008 è protagonista del nuovo film di Cristina Comencini, Bianco e nero, insieme ad Ambra Angiolini. Parallelamente presta la sua voce a Po, il panda protagonista del film d’animazione della DreamWorks Kung Fu Panda. Doppierà Po anche nel seguito Kung Fu Panda 2, uscito nel 2011[11].

Il 24 novembre 2009 esce il suo quinto libro Il tempo che vorrei. Nell’aprile 2010 esce invece nelle sale cinematografiche il film Matrimoni e altri disastri, diretto da Nina Di Majo, in cui Fabio Volo recita al fianco di Margherita Buy e Luciana Littizzetto. Sempre nel 2010 è il vincitore della sesta edizione del “Premio Letterario la Tore Isola d’Elba”, un premio all’ingegno e all’eccellenza, già conferito tra gli altri a Stella, Faletti, Camilleri e Vitali; gli è stato assegnato la sera del 21 agosto, in una gremitissima Marciana Marina[12].

Nell’ottobre 2011 esce il suo sesto romanzo, dal titolo Le prime luci del mattino, in cui, per la prima volta in un romanzo di Volo, vi è una protagonista femminile. Nel settembre dello stesso anno inizia le riprese per Studio illegale, che successivamente uscirà nelle sale italiane il 7 febbraio 2013[13]. A dicembre esce invece il film Il giorno in più, basato sul suo omonimo romanzo e diretto da Massimo Venier, in cui lui stesso recita nel ruolo di protagonista[14]. Il 21 marzo 2012 torna in televisione conducendo il programma Volo in diretta nella seconda serata di Rai 3[1].

L’8 ottobre 2012 annuncia la fine del suo ultradecennale programma radiofonico Il Volo del mattino[15]. Il 27 ottobre dello stesso anno viene invitato a partecipare al TED Global tenutosi a Firenze[7]. Successivamente l’autore si sposta a New York per lavorare al suo settimo libro[16].

Il 28 giugno 2013 annuncia il suo ritorno a Radio Deejay con Il Volo del mattino, che tornerà in onda dal 30 settembre[17]. Il 22 ottobre viene pubblicato il suo settimo libro, intitolato La strada verso casa[18]. Il romanzo ottiene un buon successo, raggiungendo le 550.000 copie vendute già a dicembre[19].

Vita privata

Fabio Volo alla libreria Feltrinelli di Roma nel 2008

Dal 2011 è fidanzato con l’islandese Johanna Hauksdottir, un’istruttrice di pilates conosciuta in una palestra di New York. Nel maggio 2013 viene annunciato che i due sono in attesa del loro primo figlio[16], Sebastian, nato a novembre[20].

Libri

Romanzi

Racconti

  • Dall’altra parte del binario, Milano, Corriere della Sera, 2007.
  • La mela rossa, Milano, Corriere della Sera, 2008.
  • La mia vita, Milano, Corriere della Sera, 2011.

Filmografia

Attore

Sceneggiatore

Doppiatore

Teatro

Compilation

  • Il Volo (gennaio 2003)
  • El Vuelo (gennaio 2003)
  • Il Volo a colazione (novembre 2003)
  • Il Volo classico (novembre 2003)
  • Il Volo nuovo (febbraio 2005)
  • Il Volo vintage (febbraio 2005)

Televisione

Radio

Note

  1. ^ a b c Rai Tre Volo in diretta – Fabio Volo, Rai.it. URL consultato il 31 marzo 2013.
  2. ^ Il successo di Fabio Volo, Televisione.ilbloggatore.com, 10 dicembre 2011. URL consultato il 12 settembre 2013.
  3. ^ a b Fabio Volo, esordio da rockstar Le prime luci del mattino, GQItalia.it, 21 ottobre 2011. URL consultato il 12 settembre 2013.
  4. ^ Fabio Volo, ecco perché i suoi libri sono un successo, Panorama, 19 ottobre 2011. URL consultato il 12 settembre 2013.
  5. ^ La scheda di Fabio Volo. Bibliografia e filmografia, Trovacinema.repubblica.it. URL consultato l’8 ottobre 2012.
  6. ^ Arnaldo Casali, Intervista a Fabio Volo, Filmfestivalpopoliereligioni.it. URL consultato l’8 ottobre 2012.
  7. ^ a b Fabio Volo, TEDxFirenze.net. URL consultato il 5 novembre 2012.
  8. ^ a b La scheda di fabio Volo, Deejay.it. URL consultato l’8 ottobre 2012.
  9. ^ Il volo, Film.it. URL consultato l’8 ottobre 2012.
  10. ^ Fabio Volo – “Il mare è tornato tranquillo” di Silvano Agosti, Digilandet.libero.it. URL consultato il 12 settembre 2013.
  11. ^ Kung Fu Panda 2, intervista esclusiva al doppiatore Fabio Volo, Cinema-tv.virgilio.it, 3 agosto 2011. URL consultato il 26 gennaio 2013.
  12. ^ I vincitori del Premio letterario La Tore – Isola d’Elba – Marciana Marina, Premiolatoreisoladelba.it. URL consultato l’8 ottobre 2012.
  13. ^ Studio illegale, MYmovies. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  14. ^ Il giorno in più, MYmovies.it. URL consultato l’8 ottobre 2012.
  15. ^ Fabio Volo, Il volo del mattino non andrà più in onda, Twitter, 8 ottobre 2012. URL consultato l’8 ottobre 2012.
  16. ^ a b Fabio Volo mette la testa a posto: presto papà, Corriere della Sera, 8 maggio 2013. URL consultato l’8 maggio 2013.
  17. ^ Fabio Volo is Back, Deejay.it, 28 giugno 2013. URL consultato il 28 giugno 2013.
  18. ^ Attraverso la sua pagina facebook Fabio Volo annuncia l’uscita del suo prossimo romanzo, “La strada verso casa”, Contrordine.it, 4 ottobre 2013. URL consultato il 5 ottobre 2013.
  19. ^ Il nuovo romanzo di Fabio Volo – La strada verso casa in Corriere della Sera, 16 dicembre 2013.
  20. ^ Fabio Volo è diventato padre, l’attore: “assomiglia alla mamma”, Il Giorno, 26 novembre 2013. URL consultato il 26 novembre 2013.

Collegamenti esterni

Altri progetti



This article uses material from the Wikipedia article Fabio Volo, which is released under the Creative Commons Attribution-Share-Alike License 3.0.