Francesco Petrarca – L’aspectata vertù, che ‘n voi fioriva

L’aspectata vertù, che ‘n voi fioriva
quando Amor cominciò darvi bataglia,
produce or frutto, che quel fiore aguaglia,
et che mia speme fa venire a riva.

Però mi dice il cor ch’io in carte scriva
cosa, onde ‘l vostro nome in pregio saglia,
ché ‘n nulla parte sí saldo s’intaglia
per far di marmo una persona viva.

Credete voi che Cesare o Marcello
o Paolo od Affrican fossin cotali
per incude già mai né per martello?

Pandolfo mio, quest’opere son frali
a ll lungo andar, ma ‘l nostro studio è quello
che fa per fama gli uomini immortali.