Francesco Petrarca – Mentre che ‘l cor dagli amorosi vermi

Mentre che ‘l cor dagli amorosi vermi
fu consumato, e ‘n fiamma amorosa arse,
di vaga fera le vestigia sparse
cercai per poggi solitarii et hermi;

et ebbi ardir cantando di dolermi
d’Amor, di lei che sí dura m’apparse:
ma l’ingegno et le rime erano scarse
in quella etate ai pensier’ novi e ‘nfermi.

Quel foco è morto, e ‘l copre un picciol marmo:
che se col tempo fossi ito avanzando
(come già in altri) infino a la vecchiezza,

di rime armato, ond’oggi mi disarmo,
con stil canuto avrei fatto parlando
romper le pietre, et pianger di dolcezza.