Francesco Petrarca – O passi sparsi, o pensier’ vaghi et pronti

O passi sparsi, o pensier’ vaghi et pronti,
o tenace memoria, o fero ardore,
o possente desire, o debil core,
oi occhi miei, occhi non già, ma fonti!

O fronde, honor de le famose fronti,
o sola insegna al gemino valore!
O faticosa vita, o dolce errore,
che mi fate ir cercando piagge et monti!

O bel viso ove Amor inseme pose
gli sproni e ‘l fren ond’el mi punge et volve,
come a lui piace, et calcitrar non vale!

O anime gentili et amorose,
s’alcuna à ‘l mondo, et voi nude ombre et polve,
deh ristate a veder quale è ‘l mio male.