Francesco Petrarca – Rotta è l’alta colonna e ‘l verde lauro

Rotta è l’alta colonna e ‘l verde lauro
che facean ombra al mio stanco pensero;
perduto ò quel che ritrovar non spero
dal borrea a l’austro, o dal mar indo al mauro.
Tolto m’ài, Morte, il mio doppio thesauro,
che mi fea viver lieto et gire altero,
et ristorar nol pò terra né impero,
né gemma orïental, né forza d’auro.
Ma se consentimento è di destino,
che posso io piú, se no aver l’alma trista,
humidi gli occhi sempre, e ‘l viso chino?
O nostra vita ch’è sí bella in vista,
com perde agevolmente in un matino
quel che ‘n molti anni a gran pena s’acquista!