Gianni Alfani – Quanto più mi disdegni più mi piaci

Quanto più mi disdegni, più mi piaci,
e quan’ tu mi di’: «Taci»,
una paura nel cor mi discende
che dentro un pianto di morte v’accende.
Se non t’incresce di veder morire
lo cor che tu m’ha’ tolto,
Amor l’ucciderà ‘n quella paura
ch’accende il pianto del crudel martire,
che mi spegne del volto
l’ardire, in guisa che non s’assicura
di volgersi a guardar negli occhi tuoi:
però che sente i suoi
sì gravi nel finir che li contende,
che non li può levar, tanto li ‘ncende.

Lascia un commento