Giuseppe Tigri – Selvaggia de’ Vergiolesi – PDF

“Erano gli anni 1305 allorchè un cavaliere cinto di tutt’arme, e portante sull’elmo un bruno pennoncello, al cadere dell’ultimo giorno d’aprile uscivasi di Pistoia per la porta di Ripalta, volgendo a maestro il suo focoso destriero. Le messi verdeggianti per ogn’intorno, l’aere tepido anche oltre l’usato, e una pienezza di vita che alla nuova stagione par che in ogni essere si trasfonda, sembrava rallegrassero il cavallo e il cavaliere.”

da: www.liberliber.it

Download (PDF, 1.7MB)