Guittone d’Arezzo, Se Deo – m’aiuti, amor, peccato fate

Se Deo – m’aiuti, amor, peccato fate,
se v’allegrate – de lo male meo:
com’eo – più cher merzé, più mi sdegnate;
e non trovate, – amor, perché, per Deo! ,
far ch’eo – de mia amorosa fedeltate
la maiestate – vostra, amor, recheo;
non creo – che però ragione abbiate
che m’auzidiate, – amor, cor di zudeo.
Non veo, – amor, che cosa vi mancasse,
se ‘n voi degnasse – fior valer merzede,
ché ciò decede – orgoglio e vi sta bene.
Tegno eo – tanto ch’eo merzé trovasse,
che mai non fasse – più per me, de fede,
che dir: merzede, – amor, merzé, merzene!