Lippo Pasci de’ Barbi – Io sì vorrei k’un segno avelenato

Io sì vorrei k’un segno avelenato
venisse incontanente nel vedere
a ciaschedun che dimora assetato
e mostr’ a dito que’ ke vanno a bere;
ed a colui ke biasima il mercato
ched e’ fort’ ama e ch’ e’ vorebbe avere,
vo’ che per me allui sia confermato:
ben quello e peggio Dio li lasci avere.
Ma que’ [ke] fanno ogn’ altra riprensione,
potrebbe om dire, o che color dirai?
Vorrei ciascuno andasse in perdizione
incontanente, e non tornasse mai;
ma chi si sta cortese e vòl ragione,
Cristo l’onnori e deali bene assai.