Michelangelo Buonarroti – I’ fe’ degli occhi porta al mie veneno

I’ fe’ degli occhi porta al mie veneno,
quand’ el passo dier libero a’ fier dardi;
nido e ricetto fe’ de’ dolci sguardi
della memoria che ma’ verrà meno.
Ancudine fe’ ‘l cor, mantaco ‘l seno
da fabricar sospir, con che tu m’ardi.