Pietro Bembo – Io vissi pargoletta in festa e ‘n gioco

Io vissi pargoletta in festa e ‘n gioco,
De’ miei pensier, di mia sorte contenta:
Or sì m’afflige Amor e mi tormenta,
Ch’omai da tormentar gli avanza poco.
Credetti, lassa, aver gioiosa vita
Da prima entrando, Amor, a la tua corte;
E già n’aspetto dolorosa morte:
O mia credenza, come m’hai fallita.
Mentre ad Amor non si commise ancora,
Vide Colco Medea lieta e secura;
Poi ch’arse per Iason, acerba e dura
Fu la sua vita infin a l’ultim’ora.