classicistranieri.com

We are not Charlie and we will never be.

Michelangelo Buonarroti – Quand’avvien c’alcun legno non difenda

Easy Plugin for AdSense by Unreal Quand’avvien c’alcun legno non difenda il propio umor fuor del terreste loco, non può far c’al gran caldo assai o poco non si secchi o non s’arda o non s’accenda. Così ‘l cor, tolto da chi mai mel renda, vissuto in pianto e nutrito di foco, or ch’è fuor […]

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – Quand’il servo il signor d’aspra catena

Quand’il servo il signor d’aspra catena senz’altra speme in carcer tien legato, volge in tal uso el suo misero stato, che libertà domanderebbe appena. E el tigre e ‘l serpe ancor l’uso raffrena, e ‘l fier leon ne’ folti boschi nato; e ‘l nuovo artista, all’opre affaticato, coll’uso del sudor doppia suo lena. Ma ‘l […]

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – I’ fe’ degli occhi porta al mie veneno

I’ fe’ degli occhi porta al mie veneno, quand’ el passo dier libero a’ fier dardi; nido e ricetto fe’ de’ dolci sguardi della memoria che ma’ verrà meno. Ancudine fe’ ‘l cor, mantaco ‘l seno da fabricar sospir, con che tu m’ardi.

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – I’ fu’, già son molt’anni, mille volte

I’ fu’, già son molt’anni, mille volte ferito e morto, non che vinto e stanco da te, mie colpa; e or col capo bianco riprenderò le tuo promesse stolte? Quante volte ha’ legate e quante sciolte le triste membra, e sì spronato il fianco, c’appena posso ritornar meco, anco bagnando il petto con lacrime molte! […]

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – Che fie di me? che vo’ tu far di nuovo

Che fie di me? che vo’ tu far di nuovo d’un arso legno e d’un afflitto core? Dimmelo un poco, Amore, acciò che io sappi in che stato io mi truovo. Gli anni del corso mio al segno sono, come saetta c’al berzaglio è giunta, onde si de’ quetar l’ardente foco. E’ mie passati danni […]

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – Chiunche nasce a morte arriva

Chiunche nasce a morte arriva nel fuggir del tempo; e ‘l sole niuna cosa lascia viva. Manca il dolce e quel che dole e gl’ingegni e le parole; e le nostre antiche prole al sole ombre, al vento un fummo. Come voi uomini fummo, lieti e tristi, come siete; e or siàn, come vedete, terra […]

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – Tu ha’ ‘l viso più dolce che la sapa

Tu ha’ ‘l viso più dolce che la sapa, e passato vi par sù la lumaca, tanto ben lustra, e più bel c’una rapa; e’ denti bianchi come pastinaca, in modo tal che invaghiresti ‘l papa; e gli occhi del color dell’utriaca; e’ cape’ bianchi e biondi più che porri: ond’io morrò, se tu non […]

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – Natura ogni valore

Natura ogni valore di donna o di donzella fatto ha per imparare, insino a quella c’oggi in un punto m’arde e ghiaccia el core. Dunche nel mie dolore non fu tristo uom più mai; l’angoscia e ‘l pianto e ‘ guai, a più forte cagion maggiore effetto. Così po’ nel diletto non fu né fie […]

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – Mille rimedi invan l’anima tenta:

Mille rimedi invan l’anima tenta: poi ch’i’ fu’ preso alla prestina strada, di ritornare endarno s’argomenta. Il mare e ‘l monte e ‘l foco colla spada: in mezzo a questi tutti insieme vivo. Al monte non mi lascia chi m’ha privo dell’intelletto e tolto la ragione.

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Michelangelo Buonarroti – Crudele, acerbo e dispietato core

Crudele, acerbo e dispietato core, vestito di dolcezza e d’amar pieno, tuo fede al tempo nasce, e dura meno c’al dolce verno non fa ciascun fiore. Muovesi ‘l tempo, e compartisce l’ore al viver nostr’un pessimo veneno; lu’ come falce e no’ siàn come fieno, . . . . . . . . . . […]

more... »

gio, maggio 14 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati