classicistranieri.com

We are not Charlie and we will never be.

Luigi Capuana – L’uovo nero

Easy Plugin for AdSense by Unreal C’era una volta una vecchia che campava di elemosina, e tutto quello che buscava, lo divideva esattamente: metà lei, metà la sua gallina. Ogni giorno, all’alba, la gallina si metteva a schiamazzare; avea fatto l’uovo. La vecchia lo vendeva un soldo, e si comprava un soldo di pane. La […]

more... »

mer, maggio 13 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – I cavallo di bronzo

C’era una volta un Re e una Regina, che avevano una figliuola più bella della luna e del sole, e le volevano bene come alla pupilla degli occhi. Un giorno venne uno, e disse al Re: – Maestà, passavo pel bosco qui vicino, e incontrai l’Uomo selvaggio. Mi disse: “Vai dal Re, e digli che […]

more... »

mer, maggio 13 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – La fontana della bellezza

C’era una volta un Re e una Regina, che avevano una figliuola bruttissima e contraffatta nella persona, e non se ne davano pace. La tenevan rinchiusa, sola sola, in una camera appartata e, un giorno il Re, un giorno la Regina, le portavan da mangiare in una cesta. Quando erano lì, sfogavansi a piangere. – […]

more... »

mer, maggio 13 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – La vecchina

C’era una volta un Re molto giovane, che voleva prender moglie, ma voleva sposare la più bella ragazza del mondo. – E se non è di sangue reale? – gli domandarono i ministri. – Non me n’importa nulla. – Allora sappiate, Maestà, che la più bella ragazza del mondo è la figliuola di un ciaba. […]

more... »

mer, maggio 13 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – I tre anelli

C’era una volta un sarto, che aveva tre figliuole, una più bella dell’altra. Sua moglie era morta da un pezzo, e lui si stillava il cervello per riuscire a maritarle. Le ragazze non avevano dote, e senza dote un marito è un po’ difficile a trovarsi. Un giorno questo povero padre pensò d’andarsene in una […]

more... »

mer, maggio 13 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – L’albero che parla

C’era una volta un Re che credeva d’aver raccolto nel suo palazzo tutte le cose più rare del mondo. Un giorno venne un forestiere, e chiese di vederle. Osservò minutamente ogni cosa e poi disse: – Maestà, vi manca il meglio. – Che cosa mi manca? – L’albero che parla. Infatti, tra quelle rarità, l’albero […]

more... »

mer, maggio 13 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – Pietro – Paolo – Paradossi – (Del suo bel cognome Allegri quasi nessuno ormai si ricordava da che gli amici lo avevano ribattezzato Paradossi per la sua paradossale maniera di ragionare intorno a qualunque soggetto.)

Del suo bel cognome Allegri quasi nessuno ormai si ricordava da che gli amici lo avevano ribattezzato Paradossi per la sua paradossale maniera di ragionare intorno a qualunque soggetto. Gli era fin accaduto una volta, a proposito di una cambialina, che lo strozzino sospettasse un inganno nella firma col cognome Allegri e la volesse invece […]

more... »

gio, aprile 30 2015 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – Idealismo e Cosmopolitismo

I. Ugo Ojetti ha predicato, giorni fa, a Venezia il suo vangelo letterario. Ripercosso dall’eco del telegrafo e dalle rassegne dei cronisti, è giunto fino a qui il rumore degli applausi prodigati dall’uditorio al conferenziere. Me ne rallegro con lui. Egli possiede tutte le qualità necessarie per farsi applaudire: è bel giovane, ha lo stile […]

more... »

sab, dicembre 21 2013 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – La letteratura italiana nel 1896

—Ma che inventario vuoi fare? L’inventario della miseria? —Non esageriamo. Io non sono un gran lettore e per parecchie ragioni: primieramente perchè non ho molti quattrini da spendere in libri—e questo mi dispenserebbe di dirti il resto—; secondariamente perchè non leggo o leggo mal volentieri un libro che non è di mia proprietà, eccetto, e […]

more... »

sab, dicembre 21 2013 » Senza categoria » Commenti disabilitati

Luigi Capuana – Sempre tardi

—Non l’amavi?—domandò, con gran maraviglia, Diego Punzi. —Un po’—rispose Falcini. —Un po’… in che senso? —Non tutte le donne producono il famoso coup de foudre; molte, la più parte anzi, s’insinuano lentamente nel nostro cuore e sono le più pericolose. —Non fare teoriche, alla Stendhal!—lo interruppe Punzi. —No; voglio soltanto spiegarti…. —E allora raccontami. La […]

more... »

sab, dicembre 21 2013 » Senza categoria » Commenti disabilitati