classicistranieri.com / Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XXIV

Skip to content

Tag Archives: Homerus

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XXIV

23-lug-13

Finiti i ludi, s’avviâr le sciolte turbe alle navi per diverse vie, e preso il cibo, a placido riposo s’abbandonâr. Ma memore il Pelìde dell’amato compagno, in nuovo pianto scioglieasi, né serrar poteagli il sonno, di tutte cure domator, le ciglia. Di qua, di là si rivolgea membrando il valor di Patròclo, e la grand’alma, [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XXIII

23-lug-13

Mentre in Troia si piange, all’Ellesponto giungon gli Achivi, e spargesi ciascuno alla sua nave. Ma l’andar dispersi non permise il Pelìde ai bellicosi suoi Mirmidóni, da cui cinto disse: Miei diletti compagni e cavalieri, non distacchiamo per ancor dai cocchi i corridori: procediam con questi a piagnere Patròclo, a tributargli l’onor dovuto ai trapassati. [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XXII

23-lug-13

Così, quai cervi paurosi, i Teucri nella città fuggìan confusamente, e davano appoggiati agli alti merli al sudor refrigerio ed alla sete, mentre gli Achei con inclinati scudi si fan sotto alle mura. Ma la Parca dinanzi ad Ilio su le porte Scee rattenne immoto, come astretto in ceppi, lo sventurato Ettòr. Fece ad Achille [...]

Homerus – Omero – Iliade – Tradizione di Vincenzo Monti – Libro XXI

23-lug-13

Ma divenuti i Teucri alle bell’onde del vorticoso Xanto, ameno fiume generato da Giove, ivi il Pelìde intercise i fuggenti; e parte al muro per lo piano ne incalza ove testeso davan le spalle al furibondo Ettorre scompigliati gli Achei (per l’orme istesse or dispersi si versano i Troiani, e a tardarne il fuggir densa [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XX

23-lug-13

Così dintorno a te, marzio Pelìde, gli Achei metteansi in punto appo le navi, e i Troi del campo sul rïalto. A Temi Giove allor comandò che dalle molte eminenze d’Olimpo a parlamento convocasse gli Dei. Volò la Diva d’ogni parte, e chiamolli alla stellata magion di Giove. Accorser tutti, e, tranne il canuto Oceàn, [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XIX

23-lug-13

Uscìa del mar l’Aurora in croceo velo, alla terra ed al ciel nunzia di luce, e co’ doni del Dio Teti giungea. Singhiozzante da canto al morto amico trovò l’amato figlio a cui dintorno ploravano i compagni. Apparve in mezzo l’augusta Diva, e strettolo per mano, Figlio, disse, poiché piacque agli Dei la sua morte, [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XVIII

23-lug-13

Tutta così qual fiamma arde la pugna. Veloce messaggier correa frattanto Antìloco ad Achille. Anzi all’eccelse sue navi il trova, che nel cor già volge l’accaduto disastro, e nel segreto della grand’alma sospirando, dice: Perché di nuovo, ohimè! verso le navi fuggon gli Achivi con tumulto, e vanno spaventati pel campo? Ah! non mi cómpia [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XVII

23-lug-13

Visto in campo cader dai Teucri ucciso Patròclo, s’avanzò d’armi splendente il bellicoso Menelao. Si pose del morto alla difesa, e il circuiva qual suole mugolando errar dintorno alla tenera prole una giovenca cui di madre sentir fe’ il dolce affetto del primo parto la fatica. Il forte davanti gli sporgea l’asta e lo scudo, [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XVI

25-feb-12

E così questi combattean la nave. Presentossi davanti al fiero Achille Patroclo intanto un caldo rio versando di lagrime, siccome onda di cupo fonte che in brune polle si devolve da rupe alpestre. Riguardollo, e n’ebbe pietà il guerriero piè-veloce, e disse: Perché piangi, Patròclo? Bamboletta sembri che dietro alla madre correndo torla in braccio [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XV

24-feb-12

Ma poiché il vallo superaro e il fosso, con molta di lor strage, i fuggitivi nel viso smorti di terror fermârsi ai vôti cocchi; e Giove in quel momento sull’Ida risvegliossi accanto a Giuno. Surse, stette, e gli Achei vide e i Troiani, questi incalzati, e quei coll’aste a tergo incalzanti, e tra loro il [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XIV

23-feb-12

De’ combattenti udì l’alto fracasso Nestore in quella che una colma tazza accostava alle labbra; e d’Esculapio rivolto al figlio: Oh, che mai fia, diss’egli, divino Macaon? Presso alle navi dell’usato maggiori odo le grida de’ giovani guerrieri. Alla vedetta vado a saperne la cagion. Tu siedi intanto, e bevi il rubicondo vino, mentre i [...]

Homerus – Omero – Iliade – Traduzione di Vincenzo Monti – Libro XIII

22-feb-12

Poiché Giove appressati ebbe alle navi con Ettore i Troiani, ivi in travaglio incessante lasciolli: e volti indietro i fulgid’occhi a riguardar si pose del Trace di cavalli agitatore la contrada e de’ Misii a stretta pugna valorosi guerrieri e de’ famosi Ippomolghi, giustissimi mortali che di latte nudriti a lunga etade producono i lor [...]