Archivi tag: mente

Onesto Bolognese – A Cino da Pistoia – “Mente” ed “umìle” e più di mille porte

“Mente” ed “umìle” e più di mille porte
piene di “spirti” e ‘l vostro andar sognando
mi fan considerar che, d’altra sorte,
non si pò trar ragion di voi rimando.
Non so chi·l vi fa fare, o vita o morte,
ché, per lo vostro andar filosofando,
avete stanco qualunqu’è ‘l più forte
ch’ode vostro bel dire imaginando.
Ancor pare a ciascuno molto grave
vostro parlare in terzo con altrui,
e ‘n quarto ragionando con voi stessi;
ver’ quel de l’uom ogni pondo (altro…)

Francesco Petrarca – Qual paura ò, quando mi torna a mente

Qual paura ò, quando mi torna a mente
quel giorno ch’i’ lasciai grave et pensosa
madonna, e ‘l mio cor seco! et non è cosa
che sí volentier pensi, et sí sovente.
I’ la riveggio starsi humilemente
tra belle donne, a guisa d’una rosa
tra minor’ fior’, né lieta né dogliosa,
come chi teme, et altro mal non sente.
Deposta avea l’usata leggiadria,
le perle et le ghirlande et i panni allegri,
e ‘l riso e ‘l canto e ‘l parlar (altro…)

Francesco Petrarca – Amor, Fortuna et la mia mente, schiva

Amor, Fortuna et la mia mente, schiva
di quel che vede e nel passato volta,
m’affligon sí, ch’io porto alcuna volta
invidia a quei che son su l’altra riva.

Amor mi strugge ‘l cor, Fortuna il priva
d’ogni conforto, onde la mente stolta
s’adira et piange: et cosí in pena molta
sempre conven che combattendo viva.

Né spero i dolci dí tornino indietro,
ma pur di male in peggio quel ch’avanza;
et di mio corso ò già passato ‘l mezzo.

Lasso, non (altro…)

Galileo Galilei – Mentre spiegava al secolo vetusto

Mentre spiegava al secolo vetusto
Segni del furor suo crudeli ed empi,
Tra gl’incendi e le stragi e i duri scempi.
Seco dicea l’Imperadore ingiusto:

Il regno mio d’alte ruine onusto,
Le gran moli destrutte e gli arsi tempi,
Portin la mia grandezza in fieri esempi
Dall’agghiacciato polo al lido adusto.

Tal quest’altera, che sua mente cruda
Cinge d’impenetrabile diaspro,
E nel mio pianto accresce sua durezza,

Armata di furor, di pietà ignuda,
Spesso mi dice in suon crudele ed aspro:
Splenda nel fuoco (altro…)