Archivi tag: Radio Tre

Le trasmissioni di fine anno di Radio Tre Scienza – Consumare meno energia, spendere meglio e coltivare un orto

La prima puntata del 2012 raccoglie piccole storie virtuose di produzione e di consumo sostenibile di energia. La eco casa, visitabile come una mostra di architettura, costruita in legno a San Lazzaro di Savena, Bologna; la scuola a pedali di Roma dove studenti e professori producono con le biciclette l’energia necessaria alle loro attività; l’asilo di Castelnuovo del Garda, Verona, riscaldato con energia pulita grazie a un impianto pilota a idrogeno. E infine i consigli per una casa a basso consumo energetico di Norbert Lantschner direttore dell’Agenzia CasaClima di Bolzano.

E da venerdì 6 gennaio, comincia anche il nuovo ciclo di lezioni settimanali di Io non ho paura: come realizzare un orto urbano a misura della propria casa.

Clint Eastwood – Hollywood Party – Cinema alla Radio

Regalo di inizio anno per gli ascoltatori cinefili di Radio3. Il 1 gennaio, alle 19, puntata molto speciale del Cinema alla Radio, nella quale Hollywood Party presenterà in anteprima J.Edgar, il nuovo atteso film diretto da Clint Eastwood, che sarà distribuito nei cinema italiani dal 4 gennaio. Il film ricostruisce i 40 anni alla guida dell’FBI del suo creatore, J.Edgar Hoover, raccontando le ossessioni politiche e private di uno dei personaggi più controversi della storia dell’America del 900. Nei panni di Hoover uno straordinario e quasi irriconoscibile Leonardo Di Caprio. Ascolteremo in anteprima alcune scene del film, che saranno commentate da Enrico Magrelli. Per un inizio del 2012 straordinario per tutti gli amanti del cinema.

Concerto di Capodanno 2012 – Wiener Philarmoniker – Mariss Jansons – Sala Grande del Musikverein di Vienna

Come ogni anno Radio3 trasmette in diretta, e in esclusiva per l’Italia, il Concerto di Capodanno dalla Sala Grande del Musikverein di Vienna.
Come vuole la tradizione protagonista è l’orchestra dei Wiener Philharmoniker, quest’anno sotto la bacchetta del direttore lettone Mariss Jansons, già sul podio del Musikverein occasione del Concerto di Capodanno del 2006. Il concerto sarà aperto dalla Marcia patriottica, scritta a quattro mani dai fratelli Johann e Josef Strauss, e si svilupperà attorno alle musiche della famiglia Strauss, passando attraverso le composizioni di Ziehrer, Lumbye, Hellmesberger e Cajkovskij, per con concludersi con la consueta “Marcia di Radetsky di Johann Strauss padre.

 

Radio Tre: “Passioni” – Come un romanzo. Breve storia del denaro

Dal 26 dicembre al 6 gennaio, dal lunedì al venerdì, dalle ore 14.00 alle 14.30 andrà in onda un ciclo speciale di Passioni di 10 puntate dal titolo: Come un romanzo, breve storia del denaro.
Romanzi come Bel Ami di Maupassant, La Coscienza di Zeno di Italo Svevo, Il Denaro di Zola, o i più recenti Libertà di Jonathan Franzen e La cospirazione delle colombe di Vincenzo Latronico e ancora film come Wall Street o l’argentino Nove Regine servono ad avvicinare e a umanizzare la storia e la teoria dell’economia. Raccontare fenomeni e mondi diversi come una speculazione finanziaria della Francia di fine 800 o in tempi più recenti il default dell’Argentina o il problema del debito pubblico dell’Islanda aiuta a comprendere anche la realtà di oggi in Italia e in Europa. Non mancheranno brevi spiegazioni sulle parole che da qualche mese imperversano nei media come derivati, trader, subprime. Conduce Leonardo Martinelli, caporedattore del sito Firstonline.

 

Gli audioreportage di “Radio Tre Mondo”

Dal 26 al 30 dicembre 5 puntate speciali vi porteranno in Kazakhistan tra i sopravvissuti degli esperimenti nucleari, in Kenya tra i babyreporter degli slum, in Somalia nel campo profughi di Daba, al polo Nord con i venti di guerra che lì soffiano, e nelle piazze delle capitali del mondo sotto le tende degli indignati.

lunedì 26 dicembre Kazakistan: nel paese più ricco del mondo
martedì 27 dicembre La radio oltre lo slum
mercoledì 28 dicembre Daba: al confine con la realtà
giovedì 29 dicembre Guerra al Polo Nord
venerdì 30 dicembre Un anno da indignati