Terramagnino Pisano, Poi dal mastro Guitton latte tenete

Poi dal mastro Guitton latte tenete,
assai mi par dovete
di vera canoscensa aver effetto;
e defettar da voi onni defetto,
che non bon ag[g]ia, espetto,
se di tal mastro bon saver avete.
Oh quanto, quanto e quanto esser dovete,
se bene il possedete,
glorïoso di tutto bono essetto,
e com’ dovria il dir vostr’esser retto
e del contraro netto!
Se pensate, che dico cernerete.
Ché la vertù si mostra indel parlare;
simel visio v’appare:
unde parlando l’omo paragona
la sua propia persona,
per che quardar neun troppo si po.
Or intendete ben il meo dir, mo
c’a scoverta vo do,
né scherm’ alcun poteteci pigliare;
dico: «Bon è pensare
ansi la cosa ditta chi ragiona».