Vittorio Alfieri – Sofonisba

Duro a soffrirsi il soldatesco orgoglio! Se il lor duce in superbia anco gli avanza, come in vero valor… Ma no; mi è noto Scipione: in Cirta, entro mia reggia, io l’ebbi ospite giá: molto era umano, e mite… Stolto Siface! or, che favelli? Allora Scipione a te, per mendicare ajuti, venía; né allor, tuo vincitore egli era.— Ahi, vinto re! preso in battaglia, e tratto ferito in ceppi entro al nemico campo, ancor tu vivi?… Oh Sofonisba! a quali strette mi traggi? Or, che piú omai non debbo, né viver voglio, a tal son io, che morte dar non mi possa?… Ma il fragor di trombe giá mi annunzia Scipione. Eccolo. Oh vista!

EText-No. 31080
Title: Sofonisba
Author: Alfieri, Vittorio, 1749-1803
Language: Italian
Link: cache/generated/31080/pg31080.epub

EText-No. 31080
Title: Sofonisba
Author: Alfieri, Vittorio, 1749-1803
Language: Italian
Link: cache/generated/31080/pg31080.html.utf8

EText-No. 31080
Title: Sofonisba
Author: Alfieri, Vittorio, 1749-1803
Language: Italian
Link: cache/generated/31080/pg31080.mobi

EText-No. 31080
Title: Sofonisba
Author: Alfieri, Vittorio, 1749-1803
Language: Italian
Link: 3/1/0/8/31080/31080-8.txt
Link: cache/generated/31080/pg31080.txt.utf8

EText-No. 31080
Title: Sofonisba
Author: Alfieri, Vittorio, 1749-1803
Language: Italian
Link: 3/1/0/8/31080/31080-8.zip

Lascia un commento