Washington Post: cresce l’ integrazione fra redattori e ingegneri – In quattro anni gli sviluppatori in redazione passati da 4 a 47

PostIn meno di quattro anni sono più che decuplicati gli sviluppatori che lavorano per la redazione del Washington Post, passando da 4 a 47. E ora, ‘’nel giro di qualche settimana saranno tutti fisicamente integrati in seno alla redazione’’, ha spiegato il direttore giornalistico del quotidiano, Marty Baron, parlando ad Austin (Texas). Lo riporta Meta-media.fr, spiegando che ‘’un forte impulso alla loro crescita è venuto nell’ autunno del 2014, con l’ arrivo al giornale di Jeff Bezos, che ha dato la priorità alla ‘’cooperazione fra redattori e ingegneri’’.

 

In un periodo di forte crisi della stampa, il quotidiano ha assunto l’ anno scorso 100 persone, soprattutto per il web, ha aggiunto Baron. E questo sforzo ha ottenuto come risultato una impennata nel numero dei visitatori unici (più 71%) e delle pagine viste (+88%). La crescita è ancora più rilevante nel segmento mobile, con un più 230% nelle pagine viste e un +112% fra i visitatori unici.
Bezos – sottolinea Meta-media.fr – ha imposto i suoi metodi e soprattutto un controllo della ‘’qualità dei contenuti’’ che si svolge ogni mese su un campione di 300 persone a cui vengono sottoposti degli articoli e viene chiesto di dire se leggerebbero cose come quelle.
I dirigenti del quotidiano d’ altra parte segnalano come il magazine tech ‘’Fast Co’’ abbia classificato il Post come la testata più innovativa dell’ anno.

Tratto da: www.lsdi.it
I contenuti originali di questo sito sono rilasciati in base alla licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 3.0 (escluso ove diversamente indicato e/o riguardo le specifiche fonti citate).

Lascia un commento