Giovanni Boccaccio – Cecco di messer Fortarrigo giuoca a Buonconvento ogni sua cosa e i denari di Cecco di messer Angiulieri, e in camicia correndogli dietro e dicendo che rubato l’avea, il fa pigliare a’ villani e i panni di lui si veste e monta sopra il pallafreno, e lui, venendosene, lascia in camicia.

Con grandissime risa di tutta la brigata erano state ascoltate le parole da Calandrino dette della sua moglie; ma, tacendosi Filostrato, Neifile, sì come la reina volle, incominciò. Valorose donne, se egli non fosse più malagevole agli uomini il mostrare altrui il senno e la virtù loro, che sia la sciocchezza e ‘l vizio, invano • Leggi tutto »


Giovanni Boccaccio – Maestro Simone, ad instanzia di Bruno e di Buffalmacco e di Nello, fa credere a Calandrino che egli è pregno; il quale per medicine dà a’ predetti capponi e denari, e guarisce della pregnezza senza partorire.

Poi che Elissa ebbe la sua novella finita, essendo da tutte rendute grazie a Dio che la giovane monaca aveva con lieta uscita tratta dei morsi delle invidiose compagne, la reina a Filostrato comandò che seguitasse; il quale, senza più comandamento aspettare, incominciò. Bellissime donne, lo scostumato giudice marchigiano, di cui ieri vi novellai, mi • Leggi tutto »


Giovanni Boccaccio – Levasi una badessa in fretta e al buio per trovare una sua monaca, a lei accusata, col suo amante nel letto; ed essendo con lei un prete, credendosi il saltero de’ veli aver posto in capo, le brache del prete vi si pose; le quali vedendo l’accusata e fattalane accorgere, fu diliberata, ed ebbe agio di starsi col suo amante.

Già si tacea Filomena, e il senno della donna a torsi da dosso coloro li quali amar non volea da tutti era stato commendato, e così in contrario non amor ma pazzia era stata tenuta da tutti l’ardita presunzione degli amanti, quando la reina ad Elissa vezzosamente disse: – Elissa, segui. La quale prestamente incominciò. • Leggi tutto »


Giovanni Boccaccio – Madonna Francesca, amata da uno Rinuccio e da uno Alessandro, e niuno amandone, col fare entrare l’un per morto in una sepoltura, e l’altro quello trarne per morto, non potendo essi venire al fine imposto, cautamente se gli leva da dosso.

Madonna, assai m’aggrada, poi che vi piace, che per questo campo aperto e libero, nel quale la vostra magnificenzia n’ha messi, del novellare, d’esser colei che corra il primo aringo, il quale se ben farò, non dubito che quegli che appresso verranno non facciano bene e meglio. Molte volte s’è, o vezzose donne, ne’nostri ragionamenti • Leggi tutto »


Giovanni Boccaccio – Incomincia la nona giornata nella quale sotto il reggimento d’Emilia, si ragiona ciascuno secondo che gli piace e di quello che più gli aggrada

La luce, il cui splendore la notte fugge, aveva già l’ottavo cielo d’azzurrino in color cilestro mutato tutto, e cominciavansi i fioretti per li prati a levar suso, quando Emilia, levatasi, fece le sue compagne e i giovani parimente chiamare. Li quali venuti, e appresso alli lenti passi della reina avviatisi, infino ad un boschetto, • Leggi tutto »





Francesco Petrarca – Triumphus Cupidinis

Al tempo che rinnova i miei sospiri per la dolce memoria di quel giorno che fu principio a sì lunghi martiri, già il sole al Toro l’uno e l’altro corno scaldava, e la fanciulla di Titone correa gelata al suo usato soggiorno. Amor, gli sdegni, e ‘l pianto, e la stagione ricondotto m’aveano al chiuso • Leggi tutto »


Francesco Petrarca – Triumphus Pudicitiae

Quando ad un giogo ed in un tempo quivi dòmita l’alterezza degli dèi e degli uomini vidi al mondo divi, i’ presi esempio de’ lor stati rei, facendo mio profitto l’altrui male in consolar i casi e i dolor mei; ché s’io veggio d’un arco e d’uno strale Febo percosso e ‘l giovene d’Abido, l’un • Leggi tutto »


Francesco Petrarca – Triumphus Mortis

I Quella leggiadra e glorïosa donna, ch’è oggi ignudo spirto e poca terra e fu già di valor alta colonna, tornava con onor da la sua guerra, allegra, avendo vinto il gran nemico, che con suo’ ingegni tutto ‘l mondo atterra, non con altr’arme che col cor pudico e d’un bel viso e de’ pensieri • Leggi tutto »