AFRICA/ALGERIA – Messaggio ed eredità spirituale dei monaci di Tibhirine, a 25 anni dalla loro tragica morte

 30 total views,  3 views today

Roma – Alla preghiera mariana del Regina Coeli di domenica 26 maggio 1996, il Santo Padre Giovanni Paolo II così si esprimeva: “L’odierna celebrazione della solennità di Pentecoste è rattristata dalla tragica notizia della scomparsa di sette monaci della Trappa di “Notre-Dame d’Atlas” in Algeria, ultimo di una serie di deprecabili episodi di violenza che sconvolgono, da lungo tempo, la vita della Nazione algerina, senza risparmiare i nostri fratelli cattolici. Nonostante il nostro profondo dolore, rendiamo grazie a Dio per la testimonianza d’amore data da quei religiosi. La loro fedeltà e coerenza fanno onore alla Chiesa e sicuramente saranno seme di riconciliazione e di pace per il popolo algerino, di cui si erano fatti solidali” .
I sette monaci di Tibhirine, uccisi dopo settimane di prigionia, sono stati beatificati ad Oran, con ai dodici martiri dell’Algeria, l’8 dicembre 2018 . A 25 anni dalla loro tragica morte, un Colloquio internazionale che si terrà a Roma il 3 e 4 dicembre, desidera raccogliere le testimonianze di quanti li hanno conosciuti e i contributi di coloro che ancora oggi, attraverso i loro scritti, ricevono ispirazioni teologiche, spirituali e pastorali.
Con una prima giornata riservata agli studenti, tale Colloquio vorrebbe sensibilizzare la comunità scientifica verso quest’eredità spirituale e suscitare lavori a livello universitario. La seconda giornata, aperta ad un pubblico più vasto, è orientata a far conoscere meglio l’esperienza vissuta da questi monaci e a contribuire alla diffusione del loro messaggio attraverso la prossima traduzione in italiano dei loro scritti.
Organizzato dall’Association pour la protection des écrits des sept de l’Atlas e dal Comitato scientifico degli Écrits de Tibhirine, in collaborazione con il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo, e con il sostegno della Fondation des Monastères, tale colloquio è posto sotto l’alto patronato del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso. Iscrizioni: organizational@anselmianum.org.