AFRICA/BENIN – Il missionario, testimone coraggioso di speranza

 15 total views,  1 views today

Porto-Novo – « Intrepido missionario, annuncio la speranza in Gesù!» è il tema scelto dalla Direzione Nazionale delle Pontificie Opere Missionarie del Benin per tutto il mese di ottobre. “Il missionario, testimone coraggioso di Cristo, è chiamato a seminare speranza ovunque, specialmente con i malati, mostrando loro che la salvezza è solo in Gesù – spiega a Fides Padre Cosme Tayéwo Adjomale Direttore Nazionale delle Pontificie Opere Missionarie in Benin -. Il missionario aiuta a far volgere al Signore lo sguardo degli uomini del nostro XXI secolo, occupati e preoccupati dalla ricerca di antidoti e miracoli, quando loro stessi non guardano verso la sua direzione e non ascoltano il suo messaggio”.
Il Benin, sin dal 2019 celebra un intero mese missionario con svariate iniziative e, sulla scorta del Messaggio del Papa, selezionando un argomento che diventa il filo conduttore di tutte le attività in programma. Da qui hanno poi origine i contenuti che ogni direttore diocesano sceglie per le quattro settimane del mese, con rosari missionari e preghiera per le Missioni offerti per la animazione missionaria.
L’apertura del mese è stata molto partecipata da parte dei fedeli. In particolare a Djougou era presente alla celebrazioni il Segretario Nazionale dell’Opera Pontificia di San Pietro Apostolo padre Patrick Bio, sacerdote della diocesi di Djougou e professore incaricato della seminario propedeutico di Ténonrou , mentre nella diocesi di Natitingou, l’apertura del mese è stata affidata a Mons. Sabi Bio, Vescovo della medesima Diocesi.
Le attività che stanno proseguendo in tutto il mese culmineranno Domenica 24 ottobre con il coinvolgimento di molti fedeli per la raccolta delle offerte destinate al sostegno dei missionari e delle missionarie e l’invio in Missione di tutti i catechisti, gruppi, associazioni, movimenti di azione cattolica. Infine i giornali cattolici, Radio Maria ed anche i social network stanno mantenendo viva l’attenzione verso il mese missionario.