AFRICA/BURKINA FASO – Festival Panafricain du Cinéma de Ouagadougou: occasione per un’attività evangelizzatrice della Chiesa d’Africa

 23 total views,  1 views today

Ouagadougou – «Il cinema è un’arte importante nella vita delle popolazioni africane. Gli africani amano la TV e il cinema in particolare ». Il commento arriva all’Agenzia Fides da p. Donald Zagore, sacerdote ivoriano della Società per le Missioni Africane a distanza di pochi giorni dalla celebrazione del Festival Panafricain du Cinéma de Ouagadougou che quest’anno ha avuto come tema: ‘Il cinema africano e della diaspora: nuove prospettive, nuove sfide’.
«Si tratta del più grande evento cinematografico africano, istituito nel 1969 – prosegue Zagore. Il cinema rappresenta un canale privilegiato e molto potente per veicolare messaggi, difendere ideali e porre questioni fondamentali che toccano da vicino la vita socio-economica, politica e culturale delle popolazioni. È un evento da non perdere soprattutto in quanto occasione per far sentire la propria voce».
Il missionario ritiene fondamentale il ruolo della Chiesa in Africa anche in questo settore affinchè si distingua e ci metta del suo con una presenza e una partecipazione piuttosto coinvolgente. «Questa è l’occasione dove la Chiesa può affrontare questioni essenziali per il benessere delle popolazioni africane, affrontando e confrontandosi con tutti i sostenitori di alcuni degli ideali innaturali e di controvalore diffusi nel settore cinematografico».
«Fare pieno uso dello spazio cinematografico per un’attività evangelizzatrice molto più rilevante e innovativa è una necessità per la missione della Chiesa in Africa oggi» conclude il padre Sma.
Il Fespaco è un festival cinematografico che viene allestito ogni due anni nella capitale del Burkina Faso .