AFRICA/EGITTO – Il Patriarca Tawadros e il Grande Imam Al Tayyeb celebrano i dieci anni di attività della “Casa della Famiglia egiziana”

 18 total views,  1 views today

Il Cairo – “10 anni di amore, cooperazione e fratellanza”. Con questo slogan sono state intitolate le celebrazioni per il decimo anniversario di fondazione della “Casa della Famiglia egiziana”, organismo di collegamento interreligioso attivato da alcuni anni per prevenire o mitigare le contrapposizioni settarie. All’evento celebrativo principale, svoltosi lunedì 8 novembre presso il Centro Conferenze di al Ahar, hanno preso parte anche Papa Tavadros II, Patriarca della Chiesa copta ortodossa, e lo Sheikh Ahmed al Tayyeb, Grande Imam di al Azhar.
Alla cerimonia hanno partecipato anche Vescovi, giornalisti, esponenti di diverse comunità cristiane e islamiche, rappresentanti politici e il giudice Adly Mansour, che aveva ricoperto l’incarico di Presidente ad interim della nazione egiziana dal luglio 2013 al giugno 2014, dopo il golpe militare che aveva deposto il Presidente islamista Mohamed Morsi.
Nel suo intervento, la rappresentante politica Martha Mahrous, Sottosegretario alla Commissione comunicazioni e informatica della Camera dei Deputati, ha esaltato il ruolo giocato in questi anni dalla Casa della Famiglia egiziana, presentandola addirittura come il “messaggio chiave” che la nazione egiziana ha saputo rivolgere al mondo.
Al di là dell’enfasi celebrativa, nel corso del tempo la Casa della famiglia egiziana ha rappresentato oggettivamente uno strumento utile per prevenire e mitigare le contrapposizioni settarie, in un momento in cui il riesplodere del settarismo sembrava mettere a rischio la stessa unità nazionale. L’organismo di collegamento, alla cui guida si succedono in alternanza il Grande Imam di Al Azhar e il Patriarca copto ortodosso, ha sviluppato una rete di comitati locali in tutto il Paese e promosso attività concrete e efficaci. Tra di esse, ci sono anche sessioni di incontro e convivenza tra sacerdoti e imam, che hanno spesso animato insieme conferenze e dibattiti nelle scuole per promuovere tra gli studenti la cultura dell’incontro e della convivenza pacifica tra diversi.
Nella cornice del decimo anniversario dalla fondazione della Casa della Famiglia egiziana, Anba Theodosius, Vescovo copto ortodosso di Giza, ha elogiato la lungimiranza testimoniata in questi anni dal Patriarca Tawadros e dal Grande Imam Ahmed al Tayyeb, descrivendoli come “capi saggi che si prendono cura degli interessi dei popoli e di tutti i cittadini egiziani, siano essi musulmani o cristiani”. Agenzia Fides 10/11/2021)