AFRICA/KENYA – Appello dell’Arcidiocesi di Nairobi per aiuti umanitari alle famiglie vulnerabili duramente colpite da Covid-19 e siccità

 24 total views,  1 views today

Nairobi – “La pandemia di Covid-19 ha sconvolto la quotidianità dell’umanità a livello globale e locale, esponendo le famiglie a pressioni estreme e mettendo a dura prova la loro capacità di sostenersi” ha dichiarato l’Amministratore apostolico dell’Arcidiocesi di Nairobi, Mons. David Kamau, rivolgendo il suo appello alle parrocchie, comunità religiose, istituzioni e persone di buona volontà, affinché offrano “assistenza umanitaria alle famiglie vulnerabili che stanno vivendo il duro colpo della prolungata pandemia di Covid-19 e sono alle prese con i suoi effetti”.
“Sono grato a tutti quanti hanno sostenuto l’Arcidiocesi di Nairobi nel corso degli anni, in particolare durante le emergenze. I vostri gesti di condivisione sono stati un vero segno di solidarietà” si legge nella nota pervenuta all’Agenzia Fides.
Il Vescovo Kamau ha sottolineato la necessità di aiuti umanitari per tante famiglie colpite non solo nell’Arcidiocesi di Nairobi ma anche in ae parti del Paese, dove imperversa una siccità molto grave.
“Sono almeno 2 milioni i keniani duramente colpiti dalla siccità che si prevede peggiorerà nelle prossime settimane” ha aggiunto l’Amministratore apostolico ricordando il messaggio di allerta che il Presidente Uhuru Kenyatta aveva diffuso lo scorso mercoledì, 8 settembre. Il Presidente aveva dichiarato che la siccità nella parte settentrionale del paese rappresenta un disastro nazionale per affrontare il quale ha chiesto il supporto di tutti.
“Sempre più persone continuano a bussare alla porta della nostra Arcidiocesi in cerca di sostegno, e noi stiamo facendo il possibile per tendere una mano, essere un segno di speranza alle famiglie alle prese con gli effetti della pandemia e della siccità” ha concluso il Presule.