AFRICA – Mese Missionario straordinario e Giubileo del SECAM: agli africani il compito di evangelizzare il continente

Kara – Il Mese Missionario Straordinario, che si celebrerà nell’ottobre 2019, sarà preceduto dalla celebrazione del Giubileo delle Conferenze episcopali di Africa e Madagascar , nate nel 1969: “E’ un’occasione speciale per far risuonare ancora una volta l’appello profetico che papa Paolo VI rivolse agli africani a Kampala nel luglio 1969: Gli africani siano missionari verso loro stessi”, spiega all’Agenzia Fides il teologo ivoriano padre Donald Zagore, della Società per le Missioni Africane SMA).
“Se in passato gli europei arrivavano a migliaia in Africa per evangelizzare – continua il missionario – oggi gli stessi africani dovrebbero assumersi la responsabilità di evangelizzare il continente africano. Gli africani sono cresciuti, la Chiesa d’Africa è ormai matura. Nessuno, in nome della missione, potrà parlare e agire per gli africani meglio di loro stessi”.
“Abbiamo il dovere e il compito di portare sulle nostre spalle il destino evangelico del nostro continente. Infatti, se in passato, nel luglio 1969, questa responsabilità ci è stata presentata da Papa Paolo VI sotto forma di appello, oggi per noi africani è un requisito essenziale. L’esortazione di ieri è diventata un requisito per oggi”, enfatizza Zagore.
“La coscienza missionaria fondamentale, a tutti i livelli, rimane essenziale per dare una dinamica completamente diversa all’attività missionaria in Africa”, spiega ancora p. Donald. E conclude: “50 anni dopo, si può dire che l’ora della successione è davvero arrivata. Possa questa realtà essere concretizzata da un impegno profetico missionario dei cristiani d’Africa”.

da: www.fides.org
I contenuti del sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale