AFRICA/SUD SUDAN – Atti di vandalismo e conflitti a fuoco in una parrocchia e una comunità cattolica della diocesi di Tombura Yambio

 24 total views,  1 views today

Tombura Yambio – Il 26 ottobre 2021 la parrocchia cattolica di Mupoi è stata vandalizzata da un gruppo di persone armate, mentre il 30 ottobre 2021 la Comunità Solidale, situata presso la Parrocchia di Riimenze, è stata depredata da ignoti armati. Immediata la condanna da parte della Chiesa cattolica locale a questi attacchi alle istituzioni che si sono verificati nell’arco di una sola settimana.
Oe ai danni arrecati ai locali, la diocesi di Tombura Yambio ha denunciato l’uccisione fortuita del capo catechista, che si trovava in parrocchia al momento delle aggressioni. In una nota pervenuta all’Agenzia Fides, la Curia della diocesi condanna fermamente gli atti di vandalismo, rapina e uccisione di personale della Chiesa non solo nella diocesi ma anche in qualsiasi parte del Sud Sudan. L’organismo ha esortato sia il governo nazionale che quello statale a salvaguardare lo stato di diritto e ad aderire ai principi nazionali e internazionali per la tutela dei diritti umani. “La Chiesa cattolica, insieme ad ae istituzioni religiose o di aa fede, stanno lavorando in comunione per migliorare spiritualmente la vita e sostenere la dignità umana in mezzo alla miseria che sta attraversando il Paese” dichiarano.
La diocesi di Tombura Yambio ha esortato il governo dello Stato a dare sicurezza e protezione alla Chiesa, alle sue proprietà e al personale. Chiede di garantire il recupero di tutte le proprietà rubate, sia nella Parrocchia di Mupoi che nella Comunità Solidale di Riimenze e di ae proprietà interreligiose, e che gli autori siano arrestati e perseguiti secondo la legge.