AFRICA/TANZANIA – “Tutti i sacerdoti dovranno essere vaccinati contro il Covid-19” stabilisce l’Arcivescovo di Dar es Salaam

 20 total views,  1 views today

Dar es Salaam – “Ogni sacerdote sia vaccinato. Smettetela di scherzare con il Covid-19. Questa è una malattia che ci colpisce nel profondo, perché toglie la vita ai nostri cari. Cerchiamo di essere seri su questa faccenda” afferma Sua Ecc. Mons. Mons. Jude Thaddaeus Ruwai’chi OFM, Arcivescovo di Dar es Salaam, nell’ordinare a tutti i sacerdoti dell’arcidiocesi di ricevere il vaccino anti pandemico. Mons. Ruwaiçhi lo ha annunciato durante la cerimonia di sepoltura dell’ex direttore di Tumaini Media, p. Paul Haule, al Pugu Pilgrimage nell’arcidiocesi di Dar es Salaam.
L’Arcivescovo ha rimproverato coloro che minimizzano il Covid-19, ribadendo che si tratta di un virus pericoloso e di una tragedia che sta ferendo gli esseri umani. Ha anche messo in guardia nei confronti di chi, con argomenti poco credibili, si oppone alla vaccinazione.
“Abbiamo pregato chiedendo a Dio di portarci il vaccino contro il Coronavirus e ora è stato trovato, eppure ci opponiamo. Cosa vogliamo che Dio faccia per noi? La volontà di Dio è che si viva… ignoriamo le chiacchiere di chi si oppone al vaccino. Fatti vaccinare e continua a chiedere a Dio di salvarci da questa malattia” ha sottolineato. Mons. Ruwaiçhi ha invitato le persone a seguire i consigli degli operatori sanitari nel continuare a proteggersi dal virus.
All’inizio della messa di suffragio per Paul Haule nella parrocchia di St. Peter Osterbay a Dar es Salaam, il vicepresidente della Repubblica Unita di Tanzania, il dott. Philip Mpango, ha esortato i fedeli a compiere ogni sforzo per proteggere sacerdoti e suore dall’essere contagiati dal Coronavirus.Nel trasmettere i saluti del Presidente Samia Suluhu Hassan, Presidente della Tanzania, il dottor Mpango ha espresso come il governo sia rattristato dalla morte di p. Haule, dicendo che era un prete buono e umile, che predicava la pace e l’etica nella società.
Anche lui ha esortato tutti i credenti e i leader religiosi a continuare a proteggere se stessi e gli altri dal virus indossando sempre mascherine e prendendo altre precauzioni come indicato dagli operatori sanitari.
Da quando il governo tanzaniano ha lanciato il programma di vaccinazione, il 3 agosto 2021, in totale sono state vaccinate 304.603 persone vulnerabili. La Tanzania prevede di vaccinare almeno 35 milioni di persone pari al 60 per cento della popolazione.