AFRICA/TOGO – La pandemia non ferma la celebrazione del Mese Missionario

 4 total views,  1 views today

Lomé – La situazione sanitaria in Togo a causa della pandemia è ancora complessa. Le chiese sono chiuse e le restrizioni dovute al virus del Covid-19 non mancano. Nonostante tutto ciò, il Mese Missionario viene celebrato. Le iniziative, seppure modificate nella forma, sono in corso e proseguiranno per tutto il mese. “Prosegue la sensibilizzazione al tema della missione attraverso i mezzi disponibili, come la preghiera del Santo Rosario in piccoli gruppi”, racconta a Fides padre Donald Charif-Dine Fadaz, Direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie in Togo.
Papa Francesco ha ricordato a noi tutti Battezzati in tutto il mondo che le difficoltà del momento presente non devono scoraggiarci, farci incrociare le braccia – prosegue padre Fadaz -, al contrario, sull’esempio dei primi discepoli «Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato» come ci ricorda il tema scelto quest’anno per la Giornata Missionaria Mondiale”.
Dépliants di programma e preghiera per le missioni, bollettini di informazione e formazione , inviati tramite Internet, insieme con trasmissioni radiofoniche mirate all’animazione del mese sono gli strumenti utilizzati in questo contesto per mantenere alta l’attenzione sull’Ottobre missionario appena iniziato.
“Testimoniare Cristo è una missione cruciale, un dovere autentico per tutti i battezzati” ha scritto l’Arcivescovo Nicodème Anani Barrigah-Bénissan, Incaricato per le Missioni e per le Pontificie Opere Missionarie in seno alla Conferenza Episcopale del Togo, nella sua lettera di esortazione per la Giornata Missionaria Mondiale 2021.
L’Arcivescovo ha invitato i fedeli a vivere il Mese missionario a partire dalla meditazione del testo del Papa per la Giornata Missionaria Mondiale, oe ai testi indicati dalle varie diocesi; la meditazione giornaliera del Santo Rosario per affidare alla Vergine Maria l’umanità sofferente a causa del Covid-19 ed infine la generosità lungo tutto il mese, e non solo, per sostenere economicamente le attività missionaria della Chiesa universale.