AFRICA/TOGO – Radio Sainte Thérèse: “un’ oasi” per nutrire la propria fede nella diocesi di Sokodè

 9 total views,  1 views today

Sokodè – Dalla comparsa del Covid-19 a marzo 2020 in Togo, con la serie di restrizioni imposte, barriere e divieti, compresa la chiusura dei luoghi di culto, il popolo di Dio ha preso coscienza dell’importanza delle emittenti radiofoniche in generale, e di quelle religiose in particolare. Scrive così dalla diocesi di Sokodè, p. Moïse E. Dadja, Direttore di Radio Sainte Thérèse. “In questo lungo periodo – dice a Fides – la gente si è resa conto che le radio sono punti di riferimento per i fedeli nella loro ricerca di Dio. Radio Sainte Thérèse, per esempio, è come un’oasi che offre consolazione e conforto al popolo di Dio.”.
P. Moise aggiunge che grazie a una squadra dinamica, l’emittente offre ai fedeli una variegata gamma di programmi, in gran parte dedicati alla trasmissione delle celebrazioni eucaristiche, alla preghiera del rosario e all’ascolto della Parola di Dio attraverso la catechesi. Divulga informazioni, avvisi, comunicati, notizie della diocesi e della Chiesa universale. “Un vasto programma di formazione umana, spirituale, intellettuale e teologica dei fedeli, al quale non manca la musica, parte integrante dell’equilibrio umano.”
Inaugurata il 17 marzo 2004 dal Vescovo emerito di Sokodè, Mons. Ambroise K. Djoliba, il terzo della diocesi dal 1993 al 2015, l’emittente costituisce uno strumento ideale per la sensibilizzazione attraverso programmi educativi, culturali, sociali, sanitari e psicologici. “Siamo grati anche al nostro attuale Vescovo, Mons. Célestin-Marie Bawilima Gaoua, che ci incoraggia a portare avanti questa nostra sfida per l’evangelizzazione.”
Per arricchire la programmazione, la Radio della Diocesi di Sokodé ha scelto di essere in partnership con Radio Notre Dame de Paris, Francia, e Radio Maria Togo, mettendo a disposizione dei suoi ascoltatori alcuni programmi e celebrazioni. “Sebbene sia un’oasi per la folla dei credenti – conclude p. Moise -, bisogna riconoscere che oggi sono ancora tante le sfide da affrontare. Tra queste c’è la necessità di coprire il 90% della diocesi, di operare 24 ore al giorno, e ae, per poter raggiungere la popolazione della diocesi e dintorni.”

Su Internet: www.radiosaintetherese.com