AMERICA/BOLIVIA – Siamo chiamati a custodire la terra, ma in 10 anni ci sono stati incendi in 58 territori indigeni

 215 total views,  3 views today

La Paz – Gli incendi in Bolivia sono un dibattito permanente e ogni anno si aggiungono nuovi dalle regioni e dalle città colpite. Un recente rapporto del Centro di studi giuridici e ricerche sociali stabilisce che negli ultimi 10 anni, dal 2010 al 2020, l’area incendiata accumulata, all’interno dei 58 territori indigeni, ha raggiunto i 5.229.872 ettari.
Le regioni più colpiti furono: l’Amazzonia settentrionale e meridionale, la Chiquitanía e il Chaco. In questo periodo, gli anni con il maggior impatto sulle ustioni sono stati: 2010 con 1.246.886 ettari ; 2019 con 635.578 ettari ; e il 2020 con 398.960 ettari.
Secondo questo documento, 15 territori dell’Amazzonia sono stati colpiti e bruciati in questo decennio per un totale di 2.753.083 ettari. “Del totale dei territori indigeni, tre hanno subito un impatto maggiore: Movima con 16.504 ettari, con una percentuale del 276,5%; Cavineño 882.815 ettari, con il 187%; e Cayubaba, con 316.272 ettari, pari al 184,36%”.
Cejis ha diffuso questa pubblicazione dei danni nei territori indigeni delle pianure boliviane. Analisi del periodo 2010-2020, che riflette l’impatto subito dai territori indigeni dall’incendio accumulato in un decennio, il risultato di diversi fattori, comprese le politiche statali per espandere la frontiera agricola .
Tra le popolazioni colpite vi sono il territorio di Movima I e II situato nel dipartimento di Beni, nel comune di Santa Ana de Yacuma. Ha una superficie di 5.969 ettari, composta da 28 comuni . “Negli ultimi 10 anni, a causa degli incendi boschivi, il territorio ha subito un danno grave su 16.504 ettari. Il 2010 è stato uno degli anni con la più grande area colpita, raggiungendo un’area di 12.683 ettari, ovvero il 212% del territorio”, dettaglia il rapporto.
Il territorio Chacobo – Pacahuara si trova nel dipartimento di Beni, tra i comuni di Exaltación e Riberalta. Ha una superficie di 485.414 ettari ed è composta da 13 comunità. “Negli ultimi 10 anni il territorio è stato interessato da incendi boschivi su una superficie di 320.727 ettari, corrispondenti al 66,07% della sua superficie totale”.
Il Parco Nazionale e Territorio Isiboro Sécure si trova tra i dipartimenti di Beni e Cochabamba . Ha una superficie che arriva a 1.091.656 ettari. “Negli ultimi 10 anni, il territorio ha raggiunto un tasso del 28,64% colpito da incendi, con una superficie danneggiata di 312.651 ettari”.
La regione di Chiquitanía è caratterizzata dalla presenza di importanti territori indigeni di proprietà dei popoli Ayoreode, Chiquitano, Guarayo e Yuracaré-Mojeño. È la regione in cui sono presenti notevoli estensioni di territorio e che negli ultimi anni ha subito le maggiori pressioni a causa dell’allargamento della frontiera agricola per le produzioni monocolturali.