AMERICA/BRASILE – Chiesa brasiliana unita ad Haiti nella solidarietà: un gesto d’amore al popolo haitiano

 15 total views,  1 views today

Brasilia – “E’ tempo di prendersi cura” è il tema di una campagna della Caritas che ha accompagnato la vita della Chiesa in Brasile negli ultimi anni. Soprattutto durante la pandemia di Covid-19, la campagna è stata un valido strumento per assicurare una presenza samaritana della Chiesa nella vita delle persone colpite dalla pandemia, spesso ignorate dallo stato .
Il 14 agosto Haiti ha subito un terremoto che ha ucciso migliaia di persone, lasciando molte ae senza casa, un ao episodio di dolore per un popolo già gravemente colpito, ha ricordato in una nota inviata all’Agenzia Fides il Vescovo brasiliano Walmor Oliveira de Azevedo. Il Presidente della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile , nel video inviato a Fides in cui invita ad aiutare il popolo di Haiti, afferma: “la nostra Chiesa, fedele a quanto chiede Gesù, si unisce ad Haiti nella solidarietà e invita ogni persona ad offrire un gesto d’amore al popolo haitiano”.
Questo invito è rafforzato da Mons. Mario Antonio da Silva, Vescovo della diocesi di Roriama, il quale afferma che “la vostra donazione arriverà sotto forma di solidarietà alle famiglie delle vittime del terremoto e sotto forma di assistenza alle migliaia di feriti, senzatetto e sfollati”. Il secondo vicepresidente della CNBB e presidente della Caritas brasiliana, ha sottolineato che “i fondi raccolti serviranno all’acquisto di beni di prima necessità: cibo, acqua potabile, tende, teloni, materiale per l’igiene e la pulizia, medicinali, cure mediche, trasporti, carburante, oe ad ai articoli per sostenere la popolazione haitiana”.
Mons. Walmor ha invitato a tenere presente questa realtà: “le distanze territoriali, le differenze tra culture, etnie e religioni, non possono mettere in ombra questa verità: formiamo un’unica famiglia, la famiglia umana, e siamo corresponsabili gli uni degli ai”. Il Presidente della Conferenza nazionale dei Vescovi del Brasile ha sottolineato infine che “in questo momento in cui Haiti sta subendo le conseguenze di una catastrofe naturale”, “è tempo di prendersi cura”.