AMERICA/BRASILE – Donne in missione: “Una riflessione missiologica a partire dalle donne”

 103 total views,  1 views today

Brasilia – La missione evangelizzatrice della Chiesa in tutto il mondo conta in gran parte sulla partecipazione delle donne, che sono in prima linea sia nel lavoro nelle piccole comunità che nei ruoli di coordinamento negli organismi nazionali e internazionali. Di fronte a questa realtà, il prossimo appuntamento della serie di incontri on line “Donne in missione”, discuterà il tema: “Una riflessione missiologica a partire dalle donne”, giovedì prossimo, 8 luglio, alle 15, sul canale Youtube della Conferenza episcopale brasiliana .
Secondo la nota inviata a Fides, l’incontro di questo mese ha per protagonista la Professoressa Clelia Peretti, che ha conseguito il dottorato di ricerca in teologia ed è docente al PUC-Paraná, che affronterà la presenza e il protagonismo delle donne nella riflessione teologica. Suor Sandra Amado, della Commissione per l’azione missionaria e la cooperazione interecclesiale della CNBB, sottolinea che “spesso le donne sono in prima linea nei progetti missionari, ma la loro riflessione è relegata in secondo piano o non trova spazio significativo. Credo che ciò sia talvolta dovuto alla mancanza della presenza espressiva delle donne nelle sfere accademiche della riflessione”. Oe a suor Sandra Amado, all’incontro parteciperà anche Victoria Holzbach, consulente per la comunicazione della Regione Sul 3 della CNBB e membro del coordinamento del Consiglio Missionario Regionale.
Suor Sandra, invitando le donne a partecipare a questo dibattito portando il loro contributo, ricorda: “Negli ultimi decenni donne coraggiose e studiose stanno apportando il loro contributo a una teologia che rifletta anche il pensiero delle donne, il loro modo di essere Chiesa missionaria nel mondo contemporaneo. Probabilmente, la creatività, la resistenza e la persistenza, la gioia e la speranza della donna possono offrire una riflessione molto preziosa per la teologica della missione. Vorremmo incoraggiare e motivare un maggior numero di donne a contribuire e a partecipare al dibattito, anche nel contesto della riflessione della missiologia per rispondere meglio alle sfide della missione per una Chiesa in uscita”.