AMERICA/COLOMBIA – I Vescovi eleggono la loro nuova Presidenza, nel ricordo di 148 operatori pastorali morti per Covid

 182 total views,  1 views today

Bogotà – L’Arcivescovo di Bogotá, Monsignor Luis José Rueda Aparicio, è stato eletto Presidente della Conferenza Episcopale della Colombia per il triennio 2021-2024. L’ elezione si è svolta ieri, martedì 6 luglio, nel quadro dell’Assemblea plenaria dell’Episcopato colombiano che si tiene a Bogotá. Monsignor Rueda Aparicio succede nella Presidenza all’Arcivescovo di Villavicencio, Monsignor Óscar Urbina Ortega. I Vescovi colombiani hanno anche eletto come Vice presidente Monsignor Omar Alberto Sánchez Cubillos, Arcivescovo di Popayan, e come Segretario generale Monsignor Luis Manuel Ali Herrera, Vescovo ausiliare di Bogotá.
Dopo l’elezione, il Presidente e il Segretario Generale del Consiglio Episcopale Latinoamericano , Mons. Miguel Cabrejos Vidarte OFM e Mons. Jorge Edoardo Lozano, hanno inviato un messaggio all’Arcivescovo di Bogotá in cui esprimono le loro congratulazioni “per la nomina e per la fiducia che i Vescovi colombiani hanno riposto nella sua persona”, sicuri del suo “apporto significativo alla Chiesa pellegrina in Colombia”. Estendendo le felicitazioni agli ai eletti, la Presidenza del Celam assicura la sua preghiera per l’assolvimento di tale importante responsabilità.
L’Assemblea plenaria della Conferenza Episcopale della Colombia si svolge dal 5 al 7 luglio a Bogotá, di persona, seguendo le raccomandazioni sanitarie vigenti. Tre sono gli obiettivi principali dell’agenda dei lavori: discernimento del cammino percorso negli ultimi anni e condivisione dei vari aspetti della realtà delle regioni; elezione del nuovo direttivo per il triennio 2021-2024, dei presidenti delle Commissioni episcopali e dei responsabili dei dipartimenti amministrativi e pastorali; linee d’azione per il cammino della Chiesa colombiana per i prossimi tre anni.
Nel corso dell’Assemblea, i Vescovi colombiani hanno reso omaggio a tutti i consacrati – Vescovi, sacerdoti, religiosi e religiose – che sono morti nel paese a causa della pandemia di Covid-19. Una sezione del sito web della Conferenza episcopale presenta i loro volti, le circoscrizioni o le congregazioni di appartenenza, le date della loro morte e l’età.
Anche se, come precisato dalla CEC, “non abbiamo una cifra precisa dei membri della Chiesa morti di Covid in Colombia, il rapporto finora offerto dalle circoscrizioni ecclesiastiche e dalle comunità religiose parla di 148 morti”. Sono 4 Vescovi, 69 sacerdoti, 30 religiosi e 45 religiose in tutto il paese. In questo modo, “con la speranza cristiana e la certezza della risurrezione, la Chiesa vuole ricordare ciascuno di loro raccogliendo i loro nomi e riconoscendo la dedizione che hanno avuto verso la Chiesa e la società”.