AMERICA/NICARAGUA – Il cardinale Brenes condanna le violenze poliziesche commesse di fronte alla cattedrale di Managua

Tegucigalpa – “Ho visto un video in cui la mia cattedrale è praticamente circondata dalla polizia, questo è deplorevole”, ha detto il Cardinale Leopoldo Brenes, Arcivescovo di Managua in una conferenza stampa a Tegucigalpa, Honduras, alla chiusura dell’Assemblea del Consiglio Episcopale Latinoamericano , di cui è stato nominato Vicepresidente.
Il cardinale Brenes, ha voluto così lanciare un appello alla polizia nazionale del Nicaragua per evitare di diffondere altra violenza, esprimendo il suo rammarico per il fatto che le forze dell’ordine abbiano circondato la Cattedrale Metropolitana di Managua, alla ricerca di persone che si oppongono al governo.
Le numerose famiglie dei prigionieri politici del Nicaragua hanno organizzato un sit-in di fronte alla cattedrale, per chiedere giustizia dopo che si è diffusa la notizia dell’omicidio del prigioniero politico nicaraguense di nazionalità nordamericana Eddy Montes Praslín, nel carcere “La Modelo”, in circostanze non chiare.
Centinaia di agenti di polizia hanno circondato la cattedrale da ore prima del sit-in, e alcuni testimoni hanno affermato che diversi giovani sono stati perseguitati o catturati alle porte della chiesa.
Il cardinale Brenes ha riaffermato che il dialogo è “l’unica soluzione per risolvere la crisi socio-politica nel Paese, la peggiore degli ultimi decenni”.
L’ambasciata degli USA in Managua ha condannato la morte del cittadino statunitense e ha chiesto in modo ufficiale di “chiarire presto le circostanze di quanto accaduto”.

da: www.fides.org
I contenuti del sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale