Approvate norme sull’inapplicabilità del giudizio abbreviato ai reati puniti con ergastolo

Nella seduta pomeridiana il Presidente Fico ha espresso, anche a nome dell’Assemblea, il cordoglio per le vittime dei recenti gravi eventi atmosferici che hanno colpito il Paese. L’Assemblea ha osservato un minuto di silenzio.

Successivamente la Camera, dopo aver respinto la questione pregiudiziale presentata, ha approvato la proposta di legge, Molteni ed altri, sull’inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell’ergastolo (C. 392-A) e dell’abbinata proposta di legge, Morani (C. 460).
Il provvedimento passa all’esame dell’altro ramo del Parlamento.

La Camera ha quindi approvato in via definitiva la proposta di legge: S. 824 – D’iniziativa del senatore Patuanelli: Modifica all’articolo 20, comma 6, della legge 7 agosto 2015, n. 124, recante proroga del termine per l’adozione di disposizioni integrative e correttive concernenti la disciplina processuale dei giudizi innanzi alla Corte dei conti (Approvata dal Senato) (C. 1236).

Successivamente la Camera ha approvato le seguenti proposte di legge:
Ratifica ed esecuzione del Protocollo addizionale di Nagoya – Kuala Lumpur, in materia di responsabilità e risarcimenti, al Protocollo di Cartagena sulla Biosicurezza, fatto a Nagoya il 15 ottobre 2010 (A.C. 1123-A);
Ratifica ed esecuzione dell’Accordo relativo alla protezione dell’ambiente marino e costiero di una zona del Mare Mediterraneo (Accordo RAMOGE), tra Italia, Francia e Principato di Monaco, fatto a Monaco il 10 maggio 1976 ed emendato a Monaco il 27 novembre 2003 (A.C. 1125);
Ratifica ed esecuzione dell’Accordo bilaterale tra la Repubblica italiana e la Bosnia ed Erzegovina aggiuntivo alla Convenzione europea di estradizione del 13 dicembre 1957, inteso ad ampliarne e facilitarne l’applicazione, fatto a Roma il 19 giugno 2015 (A.C. 1126-A);
Ratifica ed esecuzione dei seguenti Trattati: a) Accordo bilaterale aggiuntivo tra la Repubblica italiana e la Repubblica di Macedonia alla Convenzione europea di estradizione del 13 dicembre 1957, inteso ad ampliarne e facilitarne l’applicazione, fatto a Skopje il 25 luglio 2016; b) Accordo bilaterale aggiuntivo tra la Repubblica italiana e la Repubblica di Macedonia alla Convenzione europea di assistenza giudiziaria in materia penale del 20 aprile 1959 inteso a facilitarne l’applicazione, fatto a Skopje il 25 luglio 2016 (A.C. 1127-A).
I provvedimenti passano all’esame dell’altro ramo del Parlamento.

Tratto da: www.camera.it
Nota sul Copyright: L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito della Camera dei deputati è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, per finalità non commerciali, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.

Lascia un commento