Please visit our new website audiobookgratis.it. It's absolutely free!

Privacy Policy - Cookie Policy - Termini e condizioni di servizio




Sorry, but we don't accept any kind of donations.
But if you insist, you can help us indirectliy. Just subscribe our YouTube channel.

buying one of our books here (some of theme are also available for free download):

Il volto di Don Chisciotte [INFO] [BUY NOW] [E-BOOK PUB] [GET A FREE COPY] [AUDIO EXTRACT]
Debito Formativo [INFO] [BUY NOW] [E-BOOK EPUB] [KINDLE] [AUDIO EXTRACT]
Nunc et in hora mortis nostrae [BUY NOW] [AUDIOBOOK] [E-BOOK EPUB] [FREE PDF EDITION] [YOUTUBE]
Audiolibri Audible [LINK] [CURATELA LIBRIVOX]
Installare WordPress ed evitare lo stress [E-BOOK EPUB] [KINDLE]
Duepuntozero [BUY NOW] [FREE PDF EDITION]
Un giorno tutto questo dolore ti sarà inutile (never completed) [FREE ODT EDITION]
Difendere la Privacy (very, very old) [FREE PDF EDITION]

We support the Kiwix project (ZIM format) for reading Wikipedia, Wikisource, Wikinews, Wikibooks, Wikiquote, Wikihow, Wikiwoyage, Wikitionary, Wikiversity.
Project Gutenberg, Videos, Vikidia and Other Resources off line


Argia Sbolenfi (Olindo Guerrini) – Si descrive un vago desìo

Condannata da l’empio destino
a l’iniquo mestier della cuoca,
io compongo vicino alla fuoca[1]
i miei deboli versi d’amor,
e l’imago d’un giovin divino
m’apparisce a gli sguardi incantati;
sento l’orma de i passi adorati
echeggiarmi ne l’vergine cor!

Quant’è bello il diletto garzone
cui le grazie fan lungo corteo!
Rassomiglia a Giulietta e Romeo
che la penna de l’ Tasso cantò!
E’ robusto sì come Sansone,
è più forte di Tirsi e d’Orlando,
e se snuda il durissimo brando
qual mal donna resister ci può?

Vieni meco, mio energico amico,
ch’io ti stringa in un morbido amplesso!
Tu sei bello, sei forte, sei desso,
il marito che innanzi mi sta!
Ma chi rompe l’imene pudico,
ma chi turba il mio sogno fremente?
E’ mio padre che grida furente:
«La brasàdla la pòzza e d’ strinà!»[2]

(Pensata nella domestica cucina
e scritta ivi il giorno dopo)

[*] Questo fu il primo parto della nostra Poetessa e le mende storiche e mitologiche ne accusano l’inesperienza.

[1]: Focolare, Dialetto bolognese.

[2] “La costoletta puzza di bruciato”, Dial. bol.


I commenti qui sono chiusi.