ASIA/COREA DEL SUD – Celebrato nell’Arcidiocesi di Seoul l’invio di sacerdoti missionari in Francia e Giappone

 7 total views,  1 views today

Seoul – La Chiesa di Seoul ha celebrato una solenne Eucarestia con il mandato missionario a sacerdoti che offriranno il loro servizio pastorale e porteranno l’annuncio del Vangelo all’estero, a servizio della Chiesa universale. Come riferito dall’Uffici comunicazioni dell’Arcidiocesi, la comunità di Seoul invia quest’anno due sacerdoti, uno nella diocesi di Luçon, in Francia e l’ao nell’arcidiocesi di Tokyo in Giappone.
Il Dipartimento dei Missionari d’oemare dell’Arcidiocesi, ufficio che si occupa appositamente dei rapporti con le ae Chiese, per monitorarne necessità e inviare i missionari locali, ha voluto organizzare la solenne Celebrazione eucaristica, celebrata il 6 settembre e presieduta dal Vescovo Job Yobi Koo, Vicario Episcopale per le missioni. Nel rispetto delle normative Covid-19, alla Messa hanno preso parte una piccola assemblea composta da sette sacerdoti oe al Vescovo Koo e ai due sacerdoti inviati in missione.
Nella sua omelia, Mons. Koo ha sottolineato il ruolo significativo che l’arcidiocesi di Seoul svolge nell’opera missionaria, contribuendo a inviare il presbiteri, consacrati e laici: “Papa Francesco e i suoi predecessori ci hanno chiesto espressamente di essere particolarmente attenti e di dedicarci all’opera missionaria nell’Asia orientale”. Ha aggiunto: “Siamo grati di poter inviare due sacerdoti come missionari durante questi tempi cruciali in cui c’è grande bisogno di diffondere il Vangelo ed evangelizzare il mondo”. Il Vescovo ha concluso la sua omelia benedicendo i sacerdoti e rimarcando che ” rispondere alla chiamata di Dio per le missioni sarà un’opportunità per crescere e sbocciare come autentici discepoli di Dio”.
La diocesi di Luçon è il luogo di nascita di Saint Pierre-Henri Dorie, missionario francese della Missioni Estere di Parigi , martirizzata in Corea nel 1866. Il sacerdote coreano P. Peter Lee sarà assegnato a una parrocchia della sua città natale. La diocesi di Luçon aveva programmato un pellegrinaggio in Corea seguendo le orme di Saint Dorie l’anno scorso, ma l’iniziativa è stata cancellato a causa della pandemia.
Il secondo sacerdote missionario raggiungerà Tokyo nel prossimo futuro, dopo la richiesta dell’Arcivescovo Isao Kikuchi. Attualmente ci sono 8 sacerdoti diocesani coreani che opera come missionari in Giappone.
Inoe il Dipartimento dei Missionari d’oemare dell’Arcidiocesi di Seoul conduce operazioni di sostegno e cooperazione missionaria in tutto il mondo. Ha inviato 250.000 mascherine anti-Covid, donate il mese scorso per sostenere le missioni in Perù, Panama e le Filippine attraverso missionari coreani presenti in quelle nazioni. L’Arcidiocesi di Seoul prevede di fornire sostegno anche alla Bolivia e di sopperire alle necessità pastorali dei missionari coreani inviati.