ASIA/FILIPPINE – Il Vescovo David: “Occorre eleggere candidati affidabili”

 80 total views,  1 views today

Manila – E’ importante eleggere “candidati affidabili” alle elezioni generali previste per il prossimo maggio del 2022. E’ l’invito reso pubblico in un messaggio del presidente eletto della Conferenza episcopale delle Filippine , Mons. Pablo Virgilio David, Vescovo di Caloocan, che si prepara ad assumere la carica alla guida della CBCP il 1° dicembre prossimo.
Citando uno scienziato gesuita filippino, p. Jett Villarin, ex presidente dell’Università Ateneo de Manila, il Vescovo David ha detto che ai candidati basterebbe questo: “Seguire i comandamenti. Non uccidere. Non rubare. Non mentire. Osservando questi principi, già si è a buon punto”. “Dovremmo vergognarci di definirci cristiani – ha aggiunto – se non partecipiamo attivamente a far votare in carica i candidati affidabili. Cioè, occorre avere a cuore il futuro del nostro Paese”.
L’autorità politica, ha spiegato il Vescovo David, non consiste nell’essere “padroni delle persone” ma nel compiere un servizio. “Gesù non è un elettore nelle prossime elezioni”, ha detto in modo provocatorio. “Ma noi lo siamo siamo. Ci ha affidato il compito di compiere quella scelta importante”, ha proseguito il Presule. “Risponderemo o non risponderemo alla sua chiamata di essere amministratori responsabili della nostra nazione che il Signore ama così tanto e che ha già salvato molte volte dalla distruzione?” ha concluso.
Un leader laico cattolico, Mon Santiago, facendo eco all’invito del Vescovo, asserisce: “Continuiamo a pregare affinché gli elettori scelgano con saggezza nelle elezioni del maggio 2022 ed eleggano persone pronte a servire il popolo e il nostro Paese per il bene di questa e delle generazioni future. Dio benedica le Filippine”.
Mentre il dibattito pubblico ferve, anche all’interno delle comunità cattoliche, il Gesuita padre Manoling V. Francisco SJ, presidente della “Tanging Yaman Foundation” osserva: “Usiamo il nostro sacro dovere di votare eleggendo uomini e donne timorati di Dio che non agiscano per l’onore e la gloria personale o nazionale, ma soprattutto per la gloria di Dio.”
In vista delle elezioni politiche, previste per il 9 maggio 2022, la Commissione Elettorale dovrebbe pubblicare entro gennaio 2022 l’elenco definitivo dei candidati ufficiali, compresi quelli in corsa per la carica di presidente, vicepresidente, per i seggi di 12 senatori e 308 membri della Camera dei Deputati.
Ci sono poi i candidati per i seggi di 81 governatori e vice governatori, 780 seggi nei consigli provinciali, 1.634 sindaci e vicesindaci di comuni, 13.546 seggi nei consigli comunali. Secondo la Costituzione filippina del 1987, le elezioni generali si tengono ogni sei anni, il secondo lunedì di maggio.