ASIA/INDIA – Al via una Tv cattolica via cavo nello stato di Meghalaya

 86 total views,  1 views today

Shillong — Ha avviato le trasmissioni nel mese di settembre una nuova TV cattolica via cavo nello Stato di Meghalaya, nell’India nordorientale. Come appreso dall’Agenzia Fides, il canale si chiama “Don Bosco Media Network” , è gestito dalla comunità locale dei Salesiani di Don Bosco, ed è a servizio della Chiesa locale. Il canale televisivo ha avviato le trasmissioni con lo slogan “I segni dei tempi”, dopo un anno di preparazione e allestimento. Il “Don Bosco Media Network” in Meghalaya, infatti, nel settembre 2020 aveva iniziato le sue attività nel campo dell’apostolato tramite i mass-media “per fornire speranza alla società e garantire una informazione e formazione orientata al Vangelo”. “Riuscire ad aprire il canale televisivo è un dono di Dio ed è frutto dell’impegno di tanti missionari e volontari Salesiani” rileva don Michael Makri, direttore del DBMN, esprimendo la sua gioia. “Quest’opera di evangelizzazione aiuterà i fedeli a crescere nella comunione fraterna, a fare comunità, a donare il Vangelo della speranza al prossimo” ha affermato don Paul O. Lyngkot, Superiore provinciale dei Salesiani di Shillong. “Infatti – prosegue il Superiore – in mezzo alla pandemia di coronavirus sono aumentate le notizie negative che circolano e che creano depressione e disperazione. L’idea del canale televisivo è contrastare questa tendenza, mettendo in luce il bene che circola, donando speranza, conforto, la luce che viene da Cristo” nota padre Lyngkot.
La DBMN Tv trasmette quotidianamente un programma di notizie bilingue in Khasi, la lingua tribale locale, e in inglese. Realizza e trasmette anche programmi orientati ai giovani. Un notiziario quotidiano di 10 minuti riporta storie sulla Chiesa cattolica in India e aggiornamenti sulla vita delle missioni salesiane nel mondo. Si trasmetteranno delle liturgie e sono previsti programmi di riflessione, approfondimento, intrattenimento.
Il Meghalaya è uno degli stati a maggioranza cristiana dell’India nordorientale. Su una popolazione di circa 3,2 milioni di abitanti, quasi del tutto tribali, i cristiani sono circa 2,5 milioni . Quella cattolica romana, la presbiteriana e la battista sono le confessioni cristiane più diffuse. La Chiesa cattolica in Meghalaya si dedica alla missione fra le comunità tribali Khasi, Garo di altre etnie. Dalla capitale Shillong è partita la missione in tutta l’area dell’India Nordorientale, grazie alla presenza e all’opera di ordini religiosi come i Salvatoriani, i Gesuiti e poi i Salesiani.