ASIA/INDIA – Solidarietà delle organizzazioni cattoliche nel mondo per sostenere la nazione nella seconda ondata di Covid-19

 76 total views,  3 views today

New Delhi – Mentre il Sudovest dell’India, nella regione del Kerala, registra un alto numero di contagi da coronavirus sia nelle aree rurali che urbane, e mentre il tasso di mortalità è in aumento, si amplia la solidarietà delle organizzazioni cattoliche che, dall’estero, sostengono la Chiesa e la nazione indiana. Come riferito all’Agenzia Fides, “Catholic Mission Australia” sta operando in collaborazione con l’Eparchia siro-malabarese di Melbourne, per garantire, accanto a Caritas India, la produzione e diffusione di kit informativi per l’assistenza domiciliare dei malati di Covid. Migliaia di kit verranno consegnati alle famiglie della regione del Kerala.
Il Consiglio dei Vescovi cattolici del Kerala e il Forum dei servizi sociali del Kerala si stanno impegnando per raggiungere 32 partner diocesani. “I kit saranno distribuiti tra le famiglie che hanno membri con sintomi di Covid, e questo sarà fonte di aiuto di consolazione per quelle famiglie”, afferma il vice segretario generale della KCBC, P. Jacob G. Palackapally, sottolineando che l’aiuto giunge “in un momento cruciale”
I kit di assistenza domiciliare includono un saturimetro e un termometro digitale, con linee guida per l’uso, nonché dispositivi di protezione individuale e ai materiali come mascherine per il viso, disinfettante per le mani. Il programma di aiuto lanciato da Catholic Mission, denominato “Reach out, Give life”, è stato inaugurato dal Cardinale George Alencherry, Arcivescovo maggiore della Chiesa siro-malabarese, che ha ringraziato per l’attenzione e la solidarietà ricevuta.
Anche a Singapore i cattolici raccolgono fondi per sostenere l’India durante la pandemia di Covid-19. Padre Paul Moonjely, direttore esecutivo di Caritas India, ha affermato che la comunità cattolica di Singapore, tramite Caritas Humanitarian Aid and Relief Initiatives Singapore è tra i maggiori donatori che si sono fatti avanti e ha espresso profonda gratitudine alla comunità cattolica di Singapore per la solidarietà dimostrata verso l’India nel combattere la seconda ondata di contagi da Covid.
CHARIS ha raccolto circa 1,3 milioni di dollari attraverso una campagna di raccolta fondi per contrastare il Covid e i suoi effetti e, di questa somma, 400mila dollari sono stati impegnati a sostegno di Caritas India. Ai 300.000 dollari sono stati utilizzati per sostenere l’approvvigionamento e la spedizione di attrezzature mediche in India, per ospedali e centri di cura locali, o per sostenere le diocesi cattoliche nell’assistere le famiglie nelle aree rurali. CHARIS ha già inviato 15 ventilatori e 300 bombole di ossigeno in sei ospedali nel Maharashtra e nel Tamil Nadu, nel sud dell’India.