ASIA/MALAYSIA – Impegno di solidarietà della Chiesa malaysiana per combattere la pandemia

 146 total views,  1 views today

Kuala Lumpur – Una donazione di un milione di rupie malaysiane al Fondo di solidarietà anti-COVID-19, avviato dalla Fondazione Tzu Chi Malaysia: è quanto ha disposto la Conferenza dei Vescovi cattolici della Malesia al fine di offrire, insieme con ae organizzazioni religiose e Ong, appoggio e sostegno a questa iniziativa, che intende predisporre iniziative e programmi per contrastare la pandemia, prevenire e curare. Lo riferisca all’Agenzia Fides padre Michael Chua, sacerdote che lavora all’interno della Conferenza episcopale, spiegando: “Si tratta di un fondo di emergenza in risposta alla richiesta urgente di aiuto dei nostri ospedali pubblici e degli operatori sanitari per la fornitura di varie attrezzature mediche per far fronte all’elevato numero di pazienti critici Covid-19”. Le donazioni raccolte saranno utilizzate per dotarsi di attrezzature e personale medico. I Vescovi della Malayisia hanno inviato un messaggio a tutti i fedeli, esortandoli a sostenere questa causa e ad effettuare donazioni a questo fondo, ha affermato padre Chua.
La Tzu Chi Foundation Malaysia garantisce che il 100% dei fondi raccolti verrà utilizzato per gli scopi dichiarati. Il fondo è supportato in modo congiunto da organizzazioni multietniche e multiconfessionali. “Si tratta di un fondo di emergenza cui contribuiamo per aiutare gli operatori sanitari per fornire attrezzature salvavita per 142 ospedali”, aggiunge il Vescovo Bernard Paul, della diocesi di Malacca Johore.
E’ una delle modalità con cui la Chiesa in Malaysia si sta impegnando per contrastare la pandemia e i suoi effetti, sempre con lo spirito della solidarietà e della carità. La Caritas diocesana di Malacca Johore, riferisce il Vescovo, ha avviato un programma di aiuti alimentari per le persone colpite dal lockdown. Diverse parrocchie gestiscono banchi alimentari, con le comunità ecclesiali di base che operano in prima linea per individuare le famiglie indigenti.
Tra le iniziative segnalate a Fides, l’Arcidiocesi cattolica di Kuching ha donato 10.000 mascherine facciali e 6.200 camici medici isolanti al Sarawak General Hospital, grazia al contributo di benefattori cattolici e amici in tutto lo stato di Sarawak. L’Arcivescovo Simon Poh, alla guida della diocesi di Kuching, ha coordinato una speciale raccolta insieme con il Vescovo Joseph Hii, della diocesi di Sibu, e con il Vescovo Richard Ng della diocesi di Miri: “Lo spirito è offrire un sostegno materiale e spirituale agli operatori di prima linea in Sarawak durante questo periodo di Covid-19”, ha detto, invitando ad avviare nuove iniziative di collaborazione. “Ogni piccolo aiuto di persone di buona volontà contribuisce al bene comune per tutti” ha concluso.