ASIA/MYANMAR – Sei nuovi sacerdoti Salesiani, “dono e speranza per la nazione”

 235 total views,  1 views today

Mandalay – “L’ordinazione di sei nuovi sacerdoti Salesiani è un grade dono e una iniezione di speranza per la nazione. La missione di ognuno di loro e annunciare e vivere il Vangelo ed essere Buon Pastore in questo tempo di crisi”: lo dice all’Agenzia Fides Mons. Marco Tin Win, Arcivescovo di Mandalay, che ha presieduto la solenne Santa Messa dell’ ordinazione tenutasi ieri, 24 giugno a Aniskan, Pyin Oo Lwin, nella regione di Mandalay.
I sei religiosi appena ordinati preti sono di differenti etnie e svolgeranno servizio pastorale in quattro diverse diocesi del Myanmar. L’Arcivescovo Tin Win ha sottolineato il ruolo importante dei sacerdoti nel tempo di crisi e di difficoltà che vive la nazione: “Sono uomini di Dio, generalmente sono rispettati, sono vicini alla gente, danno consolazione e speranza. In questo temo anche le nostre chiese sono oggetto di raid e perquisizioni dell’esercito. I sacerdoti sono coraggiosi ma prudenti. Spesso aiutano i poveri, i vulnerabili e i malati nel nascondimento. Per la loro opera umanitaria di prossimità ai bisognosi possono essere accusati di sostenere i gruppi armati ed essere arrestati”, rileva.
“Sono uomini che mostrano il volto misericordioso del Padre verso ogni uomo e che, con la preghiera e il dono dei Sacramenti, sono l’anello di congiunzione tra la comunità e il Padre celeste. Preghiamo perché il Myanmar abbia sempre sacerdoti, e santi sacerdoti”, conclude. Rivolgendosi ai nuovi presbiteri, il Vescovo ha detto che la vita del sacerdote è “come una corsa in biciletta”, e bisogna essere attenti a tutti gli ostacoli ed essere prudenti, ma continuare a pedalare nel viaggio verso il Regno di Dio”
I sacerdoti vanno ad arricchire la Famiglia Salesiana in Myanmar che, presente nella nazione al 1939, attualmente ha comunità a Mandalay, Myitkyina, Anisakan, Pyin Oo Lwin, Thibaw e Kalay Myo. La vice-provincia di Maria Ausiliatrice conta circa 60 religiosi, 2 Vescovi mentre le suore Salesiane Figlie di Maria Ausiliatrice sono circa 50 e centinaia sono i cooperatori e volontari laici. I Salesiani rispondono ai bisogni dei bambini, dei giovani e delle loro famiglie in tempo di crisi, impegnandosi soprattutto in opere di istruzione e in attività pastorali.