Leopardi

Giacomo Leopardi – Poems – Translated by Frederick Townsend – Audiobook – Librivox

Translated by Frederick Townsend poems_01_leopardi_64kb.mp3 2.968.064 29/03/2024 09:24 poems_02_leopardi_64kb.mp3 1.319.936 29/03/2024 09:24 poems_03_leopardi_64kb.mp3 3.463.168 29/03/2024 09:24 poems_04_leopardi_64kb.mp3 5.128.192 29/03/2024 09:24 poems_05_leopardi_64kb.mp3 4.138.496 29/03/2024 09:24 poems_06_leopardi_64kb.mp3 2.747.904 29/03/2024 09:24 poems_07_leopardi_64kb.mp3 1.894.400 29/03/2024 09:24 poems_08_leopardi_64kb.mp3 4.204.032 29/03/2024 09:24 poems_09_leopardi_64kb.mp3 2.932.736 29/03/2024 09:24 poems_10_leopardi_64kb.mp3 3.760.640 29/03/2024 09:24 poems_11_leopardi_64kb.mp3 2.610.176 29/03/2024 09:24 poems_12_leopardi_64kb.mp3 2.605.056 29/03/2024 09:24 poems_13_leopardi_64kb.mp3 1.534.976 29/03/2024 • Read More »


Giacomo Leopardi – Canti – Audiolibro – Librivox – MP3

La prima edizione dei Canti fu pubblicata a Napoli, curata dall’autore, nel 1835. Superficialmente sarebbe potuta apparire un’ennesima raccolta della tradizione classicista italiana. Nulla di nuovo infatti nel contenuto e nel linguaggio. Il pessimismo e la noia sono temi che dall’Ecclesiaste erano apparsi regolarmente nella letteratura occidentale, da quella classica fino al Werther. Le sferzate • Read More »



Giacomo Leopardi – Il Risorgimento

Credei ch’al tutto fossero In me, sul fior degli anni, Mancati i dolci affanni Della mia prima età: I dolci affanni, i teneri Moti del cor profondo, Qualunque cosa al mondo Grato il sentir ci fa. Quante querele e lacrime Sparsi nel novo stato, Quando al mio cor gelato Prima il dolor mancò! Mancar gli • Read More »


Giacomo Leopardi – Il nome e la persona

Noi da fanciulli per lo più concepiamo una certa idea, un certo tipo di ciascun nome di uomo: e la natura di questo tipo deriva dalle qualità delle prime o a noi più cognite e familiari persone che hanno portato quei tali nomi. Formatoci nella fantasia questo tipo (il quale ancora corrisponde alle circostanze particolari • Read More »



Giacomo Leopardi – Storia di un’anima

“Storia di un’anima” di Giacomo Leopardi è disponibile per il download libero e gratuito: epub odt pdf https://liberliber.classicistranieri.com/l/leopardi/storia_di_un_anima/ https://liberliber.classicistranieri.com/l/leopardi/storia_di_un_anima/pdf/leopardi_storia_di_un_anima.pdf Leopardi – Canti – Silvia – Infinito Post Views: 34


Giacomo Leopardi – A Silvia

Silvia, rimembri ancora Quel tempo della tua vita mortale, Quando beltà splendea Negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi, E tu, lieta e pensosa, il limitare Di gioventù salivi? Sonavan le quiete Stanze, e le vie dintorno, Al tuo perpetuo canto, Allor che all’opre femminili intenta Sedevi, assai contenta Di quel vago avvenir che in mente • Read More »


Giacomo Leopardi – Al Conte Carlo Pepoli

Questo affannoso e travagliato sonno Che noi vita nomiam, come sopporti, Pepoli mio? di che speranze il core Vai sostentando? in che pensieri, in quanto O gioconde o moleste opre dispensi L’ozio che ti lasciar gli avi remoti, Grave retaggio e faticoso? È tutta, In ogni umano stato, ozio la vita, Se quell’oprar, quel procurar • Read More »


Giacomo Leopardi

Dicevami taluno com’egli avea molto conosciuto e trattato sin dalla prima fanciullezza una persona già matura, delle più brutte che si possano vedere, ma di maniere, di tratto, d’indole, sì verso lui che verso tutti gli altri, amabilissime, politissime, franche, disinvolte, d’ottimo garbo. E che sentendo una volta (mentr’egli era ancora fanciullo, ma grandicello) notare • Read More »


Giacomo Leopardi – Canti – Ebook – MP3 – OGG

Download gratuito dei “Canti” di Giacomo Leopardi epub mp3 odt ogg pdf   MP3 leopardi_canti_mb_00_cover.mp3 1.796.096 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_01.mp3 8.366.080 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_02.mp3 11.122.688 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_03.mp3 10.276.864 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_04.mp3 5.883.904 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_05.mp3 4.202.496 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_06.mp3 6.799.360 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_07.mp3 5.832.704 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_08.mp3 7.413.760 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_09.mp3 5.068.800 25/08/2020 12:05 leopardi_canti_mb_10.mp3 • Read More »


Giacomo Leopardi – Alla sua donna

Cara beltá, che amore lunge m’inspiri o nascondendo il viso, fuor se nel sonno il core ombra diva mi scuoti, o ne’ campi ove splenda piú vago il giorno e di natura il riso; forse tu l’innocente secol beasti che dall’oro ha nome, or leve intra la gente anima voli? o te la sorte avara, • Read More »


Giacomo Leopardi – La vita solitaria

La mattutina pioggia, allor che l’ale Battendo esulta nella chiusa stanza La gallinella, ed al balcon s’affaccia L’abitator de’ campi, e il Sol che nasce I suoi tremuli rai fra le cadenti Stille saetta, alla capanna mia Dolcemente picchiando, mi risveglia; E sorgo, e i lievi nugoletti, e il primo Degli augelli susurro, e l’aura • Read More »


Giacomo Leopardi – Il sogno

Era il mattino, e tra le chiuse imposte Per lo balcone insinuava il sole Nella mia cieca stanza il primo albore; Quando in sul tempo che più leve il sonno E più soave le pupille adombra, Stettemi allato e riguardommi in viso Il simulacro di colei che amore Prima insegnommi, e poi lasciommi in pianto. • Read More »


Giacomo Leopardi – Alla Luna

O graziosa luna, io mi rammento Che, or volge l’anno, sovra questo colle Io venia pien d’angoscia a rimirarti: E tu pendevi allor su quella selva Siccome or fai, che tutta la rischiari. Ma nebuloso e tremulo dal pianto Che mi sorgea sul ciglio, alle mie luci Il tuo volto apparia, che travagliosa Era mia • Read More »


Giacomo Leopardi – La sera del dì di festa

Dolce e chiara è la notte e senza vento, E queta sovra i tetti e in mezzo agli orti Posa la luna, e di lontan rivela Serena ogni montagna. O donna mia, Già tace ogni sentiero, e pei balconi Rara traluce la notturna lampa: Tu dormi, che t’accolse agevol sonno Nelle tue chete stanze; e • Read More »


Giacomo Leopardi – L’infinito

Sempre caro mi fu quest’ermo colle, E questa siepe, che da tanta parte Dell’ultimo orizzonte il guardo esclude. Ma sedendo e mirando, interminati Spazi di là da quella, e sovrumani Silenzi, e profondissima quiete Io nel pensier mi fingo; ove per poco Il cor non si spaura. E come il vento Odo stormir tra queste • Read More »


Giacomo Leopardi – II passero solitario

D’in su la vetta della torre antica, Passero solitario, alla campagna Cantando vai finché non more il giorno; Ed erra l’armonia per questa valle. Primavera dintorno Brilla nell’aria, e per li campi esulta, Sì ch’a mirarla intenerisce il core. Odi greggi belar, muggire armenti; Gli altri augelli contenti, a gara insieme Per lo libero ciel • Read More »


Giacomo Leopardi – Il primo amore

Tornami a mente il dì che la battaglia D’amor sentii la prima volta, e dissi: Oimè, se quest’è amor, com’ei travaglia! Che gli occhi al suol tuttora intenti e fissi, Io mirava colei ch’a questo core Primiera il varco ed innocente aprissi. Ahi come mal mi governasti, amore! Perché seco dovea sì dolce affetto Recar • Read More »


Giacomo Leopardi – Ultimo canto di Saffo

Placida notte, e verecondo raggio Della cadente luna; e tu che spunti Fra la tacita selva in su la rupe, Nunzio del giorno; oh dilettose e care Mentre ignote mi fur l’erinni e il fato, Sembianze agli occhi miei; già non arride Spettacol molle ai disperati affetti. Noi l’insueto allor gaudio ravviva Quando per l’etra • Read More »


Giacomo Leopardi – Inno ai patriarchi, o de’ principii del genere umano

E voi de’ figli dolorosi il canto, Voi dell’umana prole incliti padri, Lodando ridirà; molto all’eterno Degli astri agitator più cari, e molto Di noi men lacrimabili nell’alma Luce prodotti. Immedicati affanni Al misero mortal, nascere al pianto, E dell’etereo lume assai più dolci Sortir l’opaca tomba e il fato estremo, Non la pietà, non • Read More »


Giacomo Leopardi – Alla Primavera, o delle favole antiche

Perché i celesti danni Ristori il sole, e perché l’aure inferme Zefiro avvivi, onde fugata e sparta Delle nubi la grave ombra s’avvalla; Credano il petto inerme Gli augelli al vento, e la diurna luce Novo d’amor desio, nova speranza Ne’ penetrati boschi e fra le sciolte Pruine induca alle commosse belve; Forse alle stanche • Read More »


Giacomo Leopardi – Bruto minore

Poi che divelta, nella tracia polve Giacque ruina immensa L’italica virtute, onde alle valli D’Esperia verde, e al tiberino lido, Il calpestio de’ barbari cavalli Prepara il fato, e dalle selve ignude Cui l’Orsa algida preme, A spezzar le romane inclite mura Chiama i gotici brandi; Sudato, e molle di fraterno sangue, Bruto per l’atra • Read More »


Giacomo Leopardi – A un vincitore nel pallone

Di gloria il viso e la gioconda voce, Garzon bennato, apprendi, E quanto al femminile ozio sovrasti La sudata virtude. Attendi attendi, Magnanimo campion (s’alla veloce Piena degli anni il tuo valor contrasti La spoglia di tuo nome), attendi e il core Movi ad alto desio. Te l’echeggiante Arena e il circo, e te fremendo • Read More »


Giacomo Leopardi – Nelle nozze della sorella Paolina

Poi che del patrio nido I silenzi lasciando, e le beate Larve e l’antico error, celeste dono, Ch’abbella agli occhi tuoi quest’ermo lido, Te nella polve della vita e il suono Tragge il destin; l’obbrobriosa etate Che il duro cielo a noi prescrisse impara, Sorella mia, che in gravi E luttuosi tempi L’infelice famiglia all’infelice • Read More »



Giacomo Leopardi – All’Italia

O patria mia, vedo le mura e gli archi E le colonne e i simulacri e l’erme Torri degli avi nostri, Ma la gloria non vedo, Non vedo il lauro e il ferro ond’eran carchi I nostri padri antichi. Or fatta inerme, Nuda la fronte e nudo il petto mostri. Oimè quante ferite, Che lividor, • Read More »